Suite Home a Shanghai

0
80

titleL’innovazione di Hangar Design group in mostra per l’Expo 2010.

Milano, 23 luglio – Nuove conferme giungono da Shanghai per la casa mobile Suite Home disegnata dal network di creativi di Hangar Design Group, da sempre interpreti del nomadismo contemporaneo che allargando le frontiere multiculturali, conferisce sempre più fessibilità all’abitare. Il progetto Suite Home sarà infatti esposto al Padiglione italiano dell’Expo Shanghai 2010, dal 24 luglio al 7 agosto nell’ambito dell’iniziativa Italia degli Innovatori, voluta dal Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e dal Commissario generale del Governo Beniamino Quinteri. Una manifestazione che intende premiare le eccellenze italiane sottolineando l’inventiva e la tradizione innovatrice del nostro paese. Suite Home – che riscuote da tempo grande successo di stampa e di pubblico – è stata inoltre selezionata per l’ADI Index 2008 ed è quindi candidata all’ambito Premio Compasso D’oro, il massimo riconoscimento nell’ambito del design e del progetto. Pensate per essere interamente costruite in stabilimento come un vero e proprio prodotto di design industriale, le unità abitative di Hangar Design Group permettono di ridurre notevolmente i costi di produzione e di conseguenza il rischio di infortuni sul lavoro.  “Il controllo completo del processo produttivo, permette di certifcare l’eco-compatibilità dei procedimenti” afferma l’Architetto Alberto Bovo, Presidente di Hangar Design Group. “Essere innovativi signifca pensare all’architettura prefabbricata e reversibile, capace di salvaguardare e valorizzare l’ambiente sfruttandone al meglio le potenzialità turistiche. Le stesse strutture portanti delle case mobili sono costituite da lamine d’acciaio, materiale completamente riciclabile, capace di superare i limiti imposti dal
poliuretano espanso ed irrigidito utilizzato in passato, il cui smaltimento era certamente più oneroso sia in termini economici che ambientali.

Suite-Home

Per l’intrinseca qualità estetica e funzionale, la casa mobile si presta anche a conciliare esigenze di ricettività alberghiera laddove vi siano difficoltà di intervenire con normali costruzioni in aree di particolare pregio ambientale. La collocazione di queste unità mobili all’interno di parchi naturali permette di evitare costose ed impattanti azioni di disboscamento e cementifcazione. Oltre a necessitare di un posizionamento autorizzato e certifcato dalle autorità pubbliche, Suite Home dispone di impianti di acqua potabile, energia elettrica e predisposizione agli scarichi fognari pensati in modo tale da non lasciare alcuna traccia anche dopo la rimozione degli stessi.Le case mobili – ancora poco conosciute ed utilizzate in Cina – rappresentano invece una soluzione largamente diffusa nel resto dell’Europa e in America, dove cresce la richiesta di unità abitative non solo funzionali ed eco-compatibili ma anche esteticamente curate e all’avanguardia dal punto di vista della ricerca stilistica; proprio negli Stati Uniti, è stato recentemente istallato un ampio pacchetto di case mobili disegnate da Hangar Design Group.