Indagini sul mercato degli organi

0
137

titlePer 25.000 yuan, con cui potete a stento comprare un paio di metri quadrati di una casa a Pechino, Yang Nian ha venduto il 60% del suo fegato.

Per ottenere i 150.000 yuan (150.000 euro circa) necessari per comprare il 60% del fegato di Yang Nian, la famiglia del malato terminale di cancro Xie Yousheng (nome fittizio), si è fatta prestare soldi da chiunque. In Cina, ogni anno ci sono 1,5 milioni di persone che sono in lista d'attesa per un trapianto di organi. Queste code interminabili, e che non potranno mai trovare donatori sufficienti, hanno dato vita al mercato degli organi. E i lauti guadagni di questo mercato (dai 25.000 ai 150.000 yuan per un fegato) hanno creato alcuni nuovi mestieri che un tempo non esistevano: i broker di organi umani. In un edificio residenziale giusto davanti all'Ufficio di Affari Civili nella Contea Qi, nella città di Hebi, nello Henan, c'è un piccolo appartamento da tre stanze dove abitano una decina di persone. Sono tutti giovani. Il più anziano ha solo 25 anni. Hanno tutti background piuttosto simili, stesse situazioni familiari, sono poveri, in cerca di soldi e tutti hanno le stesse intenzioni: vendere i loro fegati o i loro reni per racimolare un po' di soldi. Il diciannovenne Yang Nian è il più giovane di tutti. Yang è stato portato qui da un uomo che si chiama Wang Zhanwei, ed è stato il suo primo contatto. Yang ha incontrato Wang su internet e gli ha chiesto quali fossero i prezzi del mercato degli organi: un rene per 45.000 yuan, un fegato, 40.000. Essendo all'epoca piuttosto indeciso, Yang è arrivato a Zhengzhou, nello Henan, ed è finito per diventare uno dei "donatori" di Wang. Ma due settimane dopo, Wang ha affermato di avere perso il suo contatto nell'ospedale locale e ha ceduto tutti i suoi donatori a un uomo di nome Yang Shihai, proprio a Hebi.

liver

La Contea di Qi, è situata tra Zhengzhou e Pechino, non dista molto da ambedue le città, ma il costo della vita è relativamente basso; l'affitto per un appartamento di tre stanza si aggira attorno ai 2800 yuan al mese. Yang Shihai si è fatto prestare 20.000 yuan da alcuni amici e ha cominciato a trafficare con gli organi umani, mentre attendeva il suo partner, Liu Qiangsheng, in cerca di compratori  a Pechino. I donatori vivono e mangiano qui gratuitamente. I broker hanno paura che si annoiono durante l'attesa, così Yang Shihai ha acquistato un paio di computer per intrattenerli con i videogiochi. La qualità del cibo non è scadente, ogni pasto è composto da più portate. I donatori sono liberi di andare in giro durante il giorno e tornare per i pasti. Se dovessero cambiare idea, potrebbero andarsene in qualunque momento.

I broker sono piuttosto selettivi in quanto a donatori. Il giovane Yang Nian, prima di essere scelto, è stato portato in ospedale per alcune visite, per esami del sangue, misurazione del peso, altezza e anche per controllare se non avesse qualche malattia contagiosa. I più sani vengono scelti, tutti gli altri scartati. Secondo alcune indagini, ai donatori con sangue AB viene richiesto di andarsene, dal momento che è un sangue piuttosto raro e ai broker non piace perdere tempo.
Solo un paio di giorni dopo essere stato arruolato, Yang Nian ha trovato un compratore. Liu Qiangsheng ha inviato un messaggio da Pechino dicendo che un malato di cancro era in cerca di un fegato da trapiantare. Così Yang Nian se ne è partito per Pechino e si è trasferito in un seminterrato. Lì c'erano anche altri tre donatori. Dopo alcuni ultimi test psico fisici, Yang Nian è stato scelto per offrire il suo fegato. Il prezzo negoziato tra Yang e Liu era di 35.000 yuan.Il giovane è stato portato in ospedale per i preparativi per l'operazione. Secondo le normative vigenti, per accettare trapianti di organi da donatori vivi, si deve essere necessariamente imparentati con il paziente per linea di sangue o essere coniuge del paziente. Al fine di trasformare Yang nel giovane nipote del paziente e diventare quindi un donatore legittimo, Liu si è dovuto mettere d'accordo con la moglie del paziente per creare delle prove ad hoc e dimostrare così la consanguinità. Tutta questa prassi è stata svolta da Liu. Le numerose pubblicità che vedete per le strade cinesi per creare documenti falsi hanno facilitato la situazione (Nota: spesso per le strade cinesi è possibile vedere dei numeri di cellulare sui muri. Se sono accompagnati dalla scritta "ban zheng" vuol dire che il numero di telefono appartiene ad un falsario). Più di una settimana dopo, dopo aver passato le verifiche ospedaliere, Yang è stato portato nella sala operatoria. Dieci ore più tardi, a Yang Nian era rimasto solo il 40% del suo fegato.

Ad ogni modo, come spesso vanno queste cose, il processo per ottenere il pagamento non è andato liscio come l'operazione. Quando è stato dimesso dall'ospedale, il giovane ha ricevuto solo 25.000 yuan, gli altri 10.000 non sono mai stati pagati. Ma Yan non sapeva neppure che Xie Yousheng aveva pagato 150.000 yuan. Xie ha dato i soldi a Liu in due pagamenti, uno di 40.000 e uno di 50.000. Poi è stato chiesto un terzo da 60.000, altrimenti tutta l'operazione sarebbe saltata. Costretti dalle circostanze, Xie e la moglie si sono fatti dare soldi da chiunque, pensando tra l'altro che il donatore ricevesse 40.000 yuan.
L'esperienza di Yan Nian non finisce qui, purtroppo. Per cercare di recuperare gli ultimi 10.000 yuan, Yan ha rintracciato Liu. Ma non sapeva che Liu lo stava aspettando con altri 20 scagnozzi. Dopo essere stato selvaggiamente picchiato, Yan non ha avuto altra scelta che riferire il tutto alla polizia, divenendo allo stesso tempo, il primo caso di commercio di organi umani certificato dalla polizia di Pechino. Secondo il pubblico ministero del distretto Haidian, il signor Qiu, alcuni membri della gang sono già stati arrestati. La polizia al momento sta conducendo le indagini.

Il mercato degli organi nella rete cinese

Se su Baidu si cerca "cercasi fegato, rene" e chiavi di ricerca simili, escono decine di migliaia di risultati, compresi id di QQ (lo MSN Messenger cinese), numeri di cellulare, e organizzazioni ben strutturate. Non solo cercano donatori, ma anche viene richiesto loro alcune caratteristiche compatibili con quelle dei pazienti. Un giornalista ha contattato alcuni broker e ha scoperto che esiste un set piuttosto specifico di requisiti. Si richiedono soprattutto donatori uomini, sopra il metro e settanta di altezza, ci un certo peso e di età inferiore ai trent'anni.Devono passare tutti gli esami del sangue, compresa anche un'ecografia. Quasi tutti i broker specificano che vitto e alloggio sono a carico dell'organizzazione, alcuni richiedono anche che i pazienti offrano una busta rossa contente dei soldi da offrire al donatore una volta che l'operazione è terminata. Il giornalista ha contattato un broker del Jiangsu che ha affermato di aver avuto tra le mani oltre 190 donatori, e di avere terminato con successo almeno 30 transazioni. "Più donatori hai, più chance hai di ottenere un successo".

Fonte: Chinahush