Pena di morte per il capo della polizia di Chongqing

0
158

titleWen Qiang, 55 anni, capo della polizia di Chongqing è stato condannato a morte. E' stato accusato di avere protetto cinque gang criminali, accettando bustarelle, coprendo svariati crimini tra cui truffe immobiliari e stupri. Chongqing è considerata un buco nero per quanto riguarda la criminalità a causa del suo sviluppo rapidissimo. La pesantissima condanna comminata all'ex capo della polizia locale è un chiaro messaggio rivolto alle triadi che dominano in città. Centinaia di abitanti della città hanno atteso di fronte al tribunale locale, esultando quando è stata comunicata la condanna. Wen è rimasto in silenzio per tutto il procedimento e non ha mutato la sua espressione del volto quando la sentenza è stata consegnata. Al suo passaggio, la folla urlava "uccidetelo! uccidetelo!". Secondo varie statistiche la Cina è senza dubbio il primo paese nell'uso della pena capitale, anche se negli ultimi anni si è assistito ad una diminuzione dei casi.

Fonte: Chengduliving.com