Le misteriose bare sospese dei Bo

0
180

titleNella primavera del 1941, un gruppo di esperti antiquari cinesi, tra cui Liang Sicheng, Lin Huiyin, Liu Dunzhen e Chen Mingda giunse a Sumawan, oggi nella contea di Gongxian. Lo spettacolo che si parò davanti ai loro occhi era del tutto inusuale e inaspettabile: circa 100 bare di legno erano agganciate a dei pali conficcati nella roccia di un precipizio alto 600 metri. Altre ancora giacevano al suolo. Chi le aveva messe? Perché? Come avevano fatto?

Tips: Hanging coffins are an ancient funeral custom of some minority groups, especially the Bo people of southern China. Coffins of various shapes were mostly carved from one whole piece of wood. Hanging coffins either lie on beams projecting outward from vertical faces such as mountains, are placed in caves in the face of cliffs, or sit on natural rock projections on mountain faces (Wikipedia).

Secondo alcuni le bare dovevano essere state fatte scendere con delle corde dalla sommità della montagna. Altri invece suggerirono l’ipotesi che chi le aveva messe, lo avesse fatto aiutandosi con i pali conficcati nella roccia. Altri ancora indicarono la soluzione in delle scale. Li Jing, durante la Dinastia Yuan (1279-1368), suggerisce un indizio nel suo “Brevi cronache dello Yunnan“: “le bare sono posizionate così in alto per auspicio. Più alte sono e più propizio sarà il loro cammino nel regno dei morti. E le bare che crolleranno prima al suolo, saranno quelle dei più fortunati.” Questa tradizione è attribuita alla minoranza etnica dei Bo, oggi scomparsa e che un tempo popolava la zona montuosa lungo il confine tra Sichuan e Yunnan. In anni recenti, ovvero nel settembre del 2002, sono state organizzate delle spedizioni per preservare questa antichissima tradizione di cui si sono ormai perdute le tracce. Nel 2003 i lavori sono finalmente terminati. 43 bare sono state restaurate e altre 16 sono state ritrovate nella zona. Durante questo lavoro, sono emersi nuovi dettagli sulla misteriosa cultura dei Bo. Secondo Cui Chen, curatore del Museo Yibin, le bare sospese sono di tre tipi. Alcune sono posizionate su delle superfici in legno. Alcune sono posizionate in delle grotte mentre altre sono semplicemente incastrate nella roccia. A Gongxian si possono trovare tutti e tre i tipi di bara.

bare-sospese-bo
I Bo sono stati presto dimenticati e queste sono le vestigia che hanno lasciato ai posteri

Le bare si possono trovare prevalentemente attorno a Matangba e Sumawan, in particolar modo lungo i pendii dell’ammasso montuoso di Bochuangou, dove se ne possono trovare più di cento. In tutta l’area dovrebbero essercene circa 280. Nell’ultimo decennio una ventina sono precipitate. Le bare sono appese almeno a 10 metri dal suolo. Le più alte possono arrivare anche a 130 metri. A differenza dei precedenti lavori di restauro, avvenuti nel 1974 e nel 1985, questa volta gli esperti si sono focalizzati non solo sulla consolidazione dei pali in legno che reggono le strutture funerarie, ma anche sulle stesse bare. Inoltre hanno anche stuccato le crepe nella roccia dov’era necessario, per stabilizzare il calcare dei pendii.  Il team di restauratori in una delle bare, ha trovato i resti di un Bo vissuto circa 400 anni fa. Lo scheletro era piuttosto alto. Nella bara sono state rinvenute sabbia e sedimento, ma non ornamenti funebri. Cui ha suggerito l’ipotesi che qualche tombarolo ha saccheggiato le bare più accessibili. La bara, dal peso di circa 200 chiilogrammi e lunga circa 2 metri, era stata ricavata da un singolo tronco. Sia la bara che il coperchio erano stati inchiodati. Nei giorni successivi furono aperte altre bare e vennero così rinvenute numerose reliquie come ceramiche blu e bianche, coltelli e punte di lancia, tutte risalibili alla dinastia Ming. Nella zona furono anche scoperti alcune pitture rupestri che hanno dato numerosi elementi per saperne qualcosa di più di questa cultura scomparsa.

bare-sospese-2
 
Bare sospese si possono trovare anche nelle Filippine e Indonesia

I Bo

Come dicevamo, i Bo erano una minoranza etnica che popolava i confini tra Yunnan e Sichuan. Le prime tracce risalgono a circa 3000 anni fa. I loro antenati aiutarono i Zhou occidentali (1100-771 a.C.) a rovesciare Yin alla fine della Dinastia Shan (1600 – 1100 a.C.). I Bo avevano adottato usanze piuttosto diverse da quelle dei loro vicini. Generalmente ricavavano le loro bare da tronchi, e preferivano non dipingerle o apporre altri segni ornamentali su di esse. Le più recenti sono state collocate 400 anni fa circa, durante la Dinastia Ming. Le più antiche risalgono a 1000 anni fa, durante la Dinastia Song. Ad oggi, ad ogni modo, la più antica è stata rinvenuta nella zona delle Tre Gole, e risale a 2500 anni fa, ovvero al Periodo delle Primavere e degli Autunni (770-476 a.C.). Ad ogni modo, i Bo ad un certo punto uscirono silenziosamente dalla storia, e con loro terminò anche l’usanza di appendere le bare lungo i pendii montuosi in Cina. Durante gli ultimi giorni della Dinastia Ming, le armate imperiali oppressero le popolazioni del Sichuan e dello Yunnan. In particolare i Duzhangman e i Bo furono sterminati. Per fuggire ai loro oppressori, i Bo migrarono in altre zone, fondendosi con altre etnie. Nascosero i loro nomi per non essere catturati dalle forze imperiali e alla fine si integrarono con le nuove popolazioni.

bare-sospese-3

Fonte: China.org, Wikipedia,
Foto: fittedhawaii.com, www.chinancient.com