Il quartiere a luci rosse di Hong Kong

0
931

titleNon molto distante da Hong Kong Central, un quartiere nelle vicinanze di Wan Chai è diventato uno dei più famosi distretti a luci rosse del mondo. 

In città ve ne sono anche altri. L'area è piuttosto trafficata, ancora più di quando, durante la guerra del Vietnam, i soldati americani si rifugiavano nelle sale massaggi e nei bordelli della zona. La zona non è più quella raccontata ne "Il mondo di Suzy Wong", ma è ancora frequentata da un certo numero di ladyboy e di baby prostitute. Molte delle persone che praticano la prostituzione sono transessuali, e non fanno nulla per nasconderlo. La zona è piena di bar, night club e karaoke frequentati da numerosi expat (gli stranieri residenti in Cina) e turisti. Le prostitute siedono di fronte alle entrate, chiamando i passanti. Vengono da molte parti del sud est asiatico (in particolar modo Thailandia e Filippine) e non solo. La prostituzione nell'ex colonia britannica è legale, mentre la prostituzione organizzata è fuori legge.

La prostituzione a Hong Kong

Nonostante gli apparenti divieti, la prostituzione rappresenta una vera e propria industria coordinata, in mano alle mafie locali. Internet non ne è rimasta immune, ed esistono innumerevoli siti dove procurarsi una escort, che vengono anche pubblicizzati sui muri delle strade e nei principali quotidiani locali. Dal 1879 al 1932 la prostituzione è stata decriminalizzata e alle prostitute veniva richiesta una licenza, avevano l'obbligo di pagare le tasse e sostenere degli esami per la salute. Nella Hong Kong degli anni '30 popolata da circa 1,6 milioni di abitanti, vi erano 200 bordelli legali e oltre 7000 prostitute. Nel '32 il governo locale proibì la prostituzione organizzata che divenne difatto illegale nel giro di un triennio, consegnandola così alle triadi che lucravano su ogni aspetto di questo mercato a cominciare dalla coercizione delle ragazze. Durante gli anni '90 il mercato locale fu invaso da un fiume di ragazze cinesi provenienti dalla mainland. Vi sono alcune ONG che lavorano per cambiare la situazione, come ad esempio Ziteng e Aids Concern.

Immagini di prostitute a Hong Kong

hong-kong-red-light-district-03
hong-kong-red-light-district-04
hong-kong-red-light-district-05
hong-kong-red-light-district-06
hong-kong-red-light-district-07
hong-kong-red-light-district-08
hong-kong-red-light-district-09
hong-kong-red-light-district-10
Foto: blog.sina.com.cn/hec