Le 100 domande a Zhang Ziyi

0
64

titleL’attrice cinese nega le accuse di frode sulla beneficenza dei terremotati del Sichuan. Fa scarica barile e accusa la moglie di Murdoch di non aver rispettato la parola data. Sembra che la carriera dell’attrice Zhang Ziyi possa essere rovinata dagli scandali e si vocifera che solo il regista Gu Changwei possa offrirle la possibilità di salvarsi dandole il ruolo di attrice principale nel dramma “The Era of Magic”. Zhang Ziyi non solo avrà una parte accanto all’attore e cantante di Hong Kong Aaron Kwok, ma sarà anche la produttrice, per la seconda volta dopo la commedia romantica del 2009 “Sophie’s Revenge”. Il regista Gu ha riferito che Zhang è stata contattata lo scorso agosto, mentre si stava preparando per un film. Ma la notizia di questo nuovo incarico fa poco per fermare lo scandalo che sta affrontando l’attrice cinese. La star è stata persino eliminata dalla lista delle celebrità invitate ad una cerimonia di aprile organizzata per onorare le top celebrities cinesi scelte da un sondaggio, anche se lei rientra tra le prime posizioni della lista delle star del 2009. Quel che è peggio per lei è il giudizio che si sta creando attorno al suo nome, che condanna la sua reputazione e che vuole che la sua fama sia ormai deteriorata. Solo un paio di giorni fa, è giunta la notizia che il brand del mercato del lusso Emporio Armani ha interrotto il suo contratto con Zhang Ziyi, quando è venuto a conoscenza dell’influenza negativa della notizia della sua “donazione fraudolenta per le vittime del terremoto“. Il fatto sarebbe avvenuto solo un mese dopo che Zhang ha ammesso pubblicamente di avere raccolto 160.000 RMB invece di 1 milione di RMB, cifra che  riportava la stampa mondiale come suo impegno di soccorso verso i terremotati di Wenchuan. Una nuova voce l’ha accusata di avere ingannato il pubblico di Cannes e New York nel 2008 con le sue attività di beneficenza. Ma i problemi di Zhang sono iniziati nel dicembre del 2009, quando una pubblicazione di Beijing ha riferito che la star aveva un “rapporto speciale” con un uomo d’affari sposato a Shanghai. Sulla scia dello scandalo, Zhang sembra aver interrotto le riprese dei film Snow Flower e The Secret Fan, progetti che aveva programmato di realizzare da molto tempo. Zheng Yuanchang, direttore del ministero degli affari sociali e della carità e della sede sociale di donazione dopo questo caso ha riferito “Le Stars dovrebbero tenere alcune cose in mente, quando vogliono intraprendere progetti benefici”.Come prima cosa la beneficenza si deve fare seriamente e quindi è un impegno che diventa professionale. Bisogna informarsi delle leggi e delle regole principali e pertinenti che stabiliscono il percorso da seguire, o le buone intenzioni possono essere trasformate in misfatti. In secondo luogo, la carità esige che vengano messe in atto determinate tecniche. Ad esempio, quando non si è riusciti a raccogliere la somma di denaro che si voleva, come si può raccontare alla stampa ed al pubblico che c’è? Come organizzatore, è possibile rendere pubblici i nomi di chi si è preso l’impegno di donare, consentendo al pubblico di aiutare e rendere trasparente le donazioni. Oppure si può lavorare con professionisti del settore, come le fondazioni. In Cina, le persone non possono raccogliere fondi per se stessi e quindi si può trovare chi è competente nel settore … In terzo luogo, si dovrebbero pubblicizzare le informazioni utili per garantire la trasparenza. La passione non è sufficiente. Le stars si sentono entusiaste quando possono essere elogiate in pubblico perché fanno un lavoro di carità, ma spesso si dimentica che il progetto se non è ben studiato può fallire. Si deve informare il pubblico dei termini per la consegna del denaro e degli eventuali problemi che si incontrano. Bisogna comunicare direttamente e costantemente durante durante tutto il processo. Infine, penso che dovremmo riflettere non solo sul caso di Zhang Ziyi, ma anche sul fatto che la maggior parte delle persone nella nostra società, non ha nessun mezzo di conoscenza concreto sulla beneficenza. Pensando a questo problema forse si potrà veramente aiutare lo sviluppo della carità in Cina. Mi sorge la domanda “Se tu fossi nei panni di Zhang, avresti potruto farlo bene? Si troverebbero l’80 % o il 90% di cinesi che potrebbero finire come lei o anche peggio. Pertanto, dobbiamo imparare a fare la beneficenza insieme.” Zhang Yiwu, un professore dell’Università di Beijing, una volta ha confrontato Zhang Ziyi con Confucio in termini di promozione della cultura cinese all’estero ha detto “Non credo volesse barare. Ma io penso che se non avesse promesso così tanto o avesse vissuto di più di quello che aveva promesso, le cose sarebbero andate molto meglio. Si devono conoscere i propri limiti. Nessuno è onnipotente. La beneficenza è qualcosa che in realtà dovrebbe essere fatto da professionisti. Troppo idealismo o romanticismo non possono sempre portare a un lieto fine. Credo che Zhang Ziyi non abbia avuto  un parere obiettivo e neppure la capacità di capire chi le ha promesso di donare, ma ai suoi occhi ha confermato di farlo. Ma dopo tutto, ha donato soldi – più che la maggior parte di noi – e dovremmo incoraggiare eventuali contributi positivi. Zhang svolge un ruolo importante nelle comunicazioni internazionali della Cina. La cultura popolare e tradizionale sono elementi entrambi molto importanti per l’immagine di un paese. Zhang è uno dei simboli più importanti della cultura popolare della Cina. Oggi, penso ancora che abbiamo bisogno di più persone come lei. Ci sono poche stars cinesi con il suo livello di influenza “.

00zhangziyi

Zhang Ziyi nel corso di un’intervista esclusiva, avvenuta nel fine settimana in un posto riservato nella provincia di Liaoning, dove stava girando un film, ha ammesso che le mancava l’esperienza nella gestione di donazioni di beneficenza. Zhang Ziyi infatti è stata molto criticata per non aver risposto alle accuse di frode negli eventi di carità, ma in questa intervista esclusiva con Raymond Zhou, pubblicata il 16 marzo 2010, ha voluto fare il punto della situazione. Zhang Ziyi ha negato con veemenza le critiche che la accusavano di aver commesso una frode in nome della carità, ma ha ammesso di essere inesperta per quanto riguarda l’organizzazione di un piano di donazione per le vittime del terremoto del Sichuan. In questa intervista ha risposto a 100 domande, la maggior parte delle quali trattano i dettagli dei soldi che ha detto di aver dato in beneficenza o raccolti per la sua fondazione. Fin da quando, a dicembre, una pubblicità che la vedeva protagonista era stata imbrattata di vernice, Zhang è stata coinvolta in una serie di accuse. Le più gravi delle quali – per lo più mosse dai cittadini della rete – sono sulle discrepanze nelle somme delle donazioni ai terremotati. Poco dopo il terremoto del Sichuan, avvenuto il 12 maggio 2008, che ha ucciso circa 80.000 milioni di cinesi e creato molti sfollati, l’attrice aveva dichiarato di aver deciso di donare 1 milione di RMB per la Croce Rossa. Era negli USA, al momento, in cui ha chiesto al suo rappresentante di trasferire il denaro in Cina. Ma a causa di quello che sostiene essere un problema di “comunicazione”, sono stati versati solo 840.000 RMB. Ha detto che si è già presa la “responsabilità principale” per questo e colmerà il deficit. L’altra controversia è legata alla vicenda di 1 milione $, che lei ha detto di aver “raggiunto” per beneficenza, ma non aveva mai affermato di aver “già” ricevuto. L’importo effettivo è della Zhang Ziyi Fondation è un po ‘meno di 500.000 $, la maggior parte dei quali non sono mai stati pagati. Ma l’episodio più discusso è stata la raccolta di fondi avvenuta il 21 maggio 2008, al Festival di Cannes. In un’ora, organizzando in fretta l’iniziativa, ha raccolto solo 1.392 $ in contanti , molto meno rispetto alla segnalazione di 50.000 $. Il resto sono state promesse informali. Il totale ammonta a circa 500.000$. Da allora, disse che aveva sentito la pressione dei donatori che dovevano onorare i loro impegni, ma i suoi sforzi non hanno avuto molto successo. Finora ha detto di aver raccolto solo 15.050 $. Zhang ha anche detto che personalmente colmerà la carenza, ma nonvuole rivelare i nomi delle persone che non hanno mantenuto la promessa perché non vuole fare nulla contro di loro. Zhang ha anche menzionato che la sua fondazione è stata registrata in California, due giorni prima del suo sforzo per la raccolta di fondi a Cannes. La fondazione è un’organizzazione non-profit ed è in regola. Le stavano scendendo le lacrime negli occhi quando parlava dell’impatto dell’incidente su di lei e sulla sua famiglia, e di nuovo quando ha raccontato il conforto e il sostegno che ha avuto dagli amici. Ha detto che vuole restituire alla sua società, perché ha avuto così tanto da lei, ed è diventata forte grazie all’esempio dell’insegnamento che ha ricevuto nell’accademia di teatro e nella scuola di danza.

24_12_2009zhang-ziyi
01zhangziyi

Niente da obiettare con quello che ha detto Zheng Yuanchang, ma la discrepanza è che Zhang Ziyi non è una cittadina cinese qualunque; ha maggiore influenza rispetto ad altri, come lei stessa ribadisce nell’intervista, quindi sorge spontaneo chiedersi come mai il suo team di assistenti e pr sia così scarso: non sappia darle una mano per promuovere la sua immagine come promotrice di beneficenza, non sappia versare sui conti le cifre da lei richieste o che le vengano comunicati versamenti sbagliati. Dice di mantenere la privacy dei nomi dei donatori, ma un nome è stato fatto e quindi è una pubblica accusa a casa Murdoch. Da come parla, il mondo intero non si è interessato al terremoto del Sichuan e che lei non ha potuto fare nulla poiché le star ed i danarosi sono interessati ai film e party e che neppure un annuncio sull’ Hollywood Reporter può sensibilizzare … allora poveri abruzzesi, poveri haitiani e poveri cileni … Zhang Ziyi  con le sue dichiarazioni afferma che il mondo è insensibile alle tragedie!

Qui di seguito potete leggere tutta l’intervista pubblicata sul ChinaDaily:

CD (China Daily): Hai donato 1 milione di RMB (146.500 $) di tua propria tasca per il terremoto del Sichuan, vero?

ZZY (Zhang Ziyi): Si.

CD: Li hai dati alla China Red Cross?

ZZY: Si.

CD: Ma sono stati trasferiti solo 840.000 RMB (123,000 $).

ZZY: E’ corretto.

CD: Hai reso nota questa discrepanza solo recentemente (di preciso l’8 febbraio 2010). Perchè?

ZZY: Non ero in Cina nel maggio 2008. Ho solo dato le istruzioni di donare e poi non ho più seguito la vicenda. Ho viaggiato dagli USA fino Cannes in Francia. Mi prendo la responsabilità principale per l’errore e faccio rimediare dal mio staff.

CD: Quando ti sei resa conto che la tua donazione è stata inferiore a quella che avevi comunicato?

ZZY: Più tardi quando sono arrivate delle news e per questo ho investigato sulla questione.

CD: Di preciso cosa è andato storto?

ZZY: Ho dei problemi di comunicazione.

CD: Ha mai detto frasi del genere: “Per piacere invia dei soldi alla Croce Rossa?”

ZZY: Si.

CD: A Cannes?

ZZY: Si.

CD: Incoraggiavi la gente a donare alla Croce Rossa? O chiedevi loro di darti i soldi che avresti passato alla Croce Rossa?

ZZY: Incoraggiavo a darli direttamente alla Croce Rossa. Neppure un centesimo di altre persone è passato attraverso di me alla Croce Rossa.

CD: Hai mai raccolto soldi in nome della Croce Rossa, ma per la tua fondazione?

ZZY: Mai.

CD: Hai mai pensato di versare 1 milione RMB che hai “dato” alla Croce Rossa  nella tua fondazione?

ZZY: No.

Domande sulla raccolta fondi a Cannes

CD: La fondazione di Cannes (21 maggio 2008) ha avuto molta copertura dai media in Cina. Ma vi sono state differenti riscontri sulla somma raccolta. La quota in contanti ammonta a 50.000 $, include alcuni dollari di Hong Kong ed Euro convertiti in dollari USA. E’ corretto?

ZZY: Non è corretto.

CD: Quindi a quanto corrisponde l’ammontare di soldi raccolto?

ZZY: Circa 1.300 $.

CD: Come mai così poco?

ZZY: L’evento di raccolta soldi è stato organizzato in fretta. Non avevamo un posto. Ce ne hanno messo uno a disposizione. Non avevo molte persone con me e sono molto grata ai volontari di Sohu. Non si è presentata molta gente. A Cannes tutti erano impegnati a guardare i film e a partecipare ai party. E la gente non porta molto denaro in giro, soprattutto i non cinesi.

CD: Quanti ne hai raccolti in promesse e garanzia?

ZZY: Ne abbiamo avuti un po’ più di 400.000 $.

CD: Quanti ne sono stati stimati?

ZZY: Circa 39.000 $.

CD: I 500.000 $ includono i 100.000 $ garantiti da Wendi Deng (la moglie di Rupert Murdoch)?

ZZY: Si.

CD: Negli ultimi due anni hai cercato di raccogliere i soldi offerti che erano stati garantiti?

ZZY: Ho fatto delle chiamate e scritto ai donatori che avevano garantito i soldi.

CD: Che risultato hai avuto?

ZZY: Spero di avere un progetto completo da mostrare loro e vedere cosa possa interessare.

CD: Che cosa prevedi in caso di un tuo fallimento?

ZZY: (Lunga pausa) Se non manterranno le loro promesse significherà che avrò un’altra chance per donare. Rimedierò al mio errore con 400.000 $ (l’importo verrà stanziato al Sichuan Children’s Center).

CD: Hai mai menzionato di aver raccolto più di 500.000 $ ed anche 1 milione di $, come è spesso riportato negli articoli dei media? Cosa ci puoi dire sui 2 milioni di $, 5 milioni di $, o della cifra più alta che ho letto 7 milioni di $? Sai da dove provengono queste cifre?

ZZY: Nessuna di queste è giusta. Nell’intervista dopo il party di raccolta fondi, ho detto che avevamo raccolto all’incirca 500.000 di $ e il mio obiettivo era di arrivare a 1 milione di $. Ho visto la notizia che riportava 2 millioni di $, che sembrava centrasse con Vivi (Vivi Nevo è il fidanzato di Zhang Ziyi). Ma quando ho chiesto non mi ha saputo dare una risposta. Come per le altre cifre non ho alcuna idea.

Domande sulle Zhang Ziyi Foundation

CD: Alcuni dicono che hai due fondazioni, una in California e una a New York. Quella a New York è attualmente una scuola ESL. Che cos’è?

ZZY: Abbiamo solo una fondazione che è registrata in California. Ma abbiamo aggiunto un indirizzo e-mail di New York per agevolare la corrispondenza.

CD: Alcuni dicono che la tua fondazione sia registrata in modalità business.

ZZY: Non è vero. E’ una not-for-profit organization, una fondazione per la carità.

CD: Alcuni dicono che (la registrazione) sia scaduta.

ZZY: E’ sempre in regola.

CD: Alcuni dicono che hai solo un ammontare di 45.471 $, altri dicono che l’importo è pari a zero. cosa è corretto?

ZZY: Non ci sono mai stati momenti in cui l’ammontare fosse pari a zero. Il massimo è tra i 40.000 $ e 39.000 $ di donazioni più 5.000 $ di spese, che provengono di tasca mia.

CD: Tutte le donazioni finiscono in questo fondo?

ZZY: Si.

CD: E’ mai capitato che qualcuno abbia spedito dei soldi nel tuo conto personale e che poi tu abbia dovuto trasferirli alla fondazione?

ZZY: Questo non è mai accaduto.

CD: Questi soldi sono gestiti da un professionista, un ragioniere?

02zhangziyi

ZZY: Si.

CD: Vi è mai stata una revoca, per qualsiasi motivo?

ZZY: Mai. E’ sempre stato lì. Voglio dire che tutte le informazioni sulla fondazione è aperta e non abbiamo mai fatto nulla, niente di non trasparente o illegale. tutti possono andare a verificarlo.

CD: Vi è una pagina intera dell’ Hollywood Reporter, in cui un editore capo e tu fate appello per i fondi per il terremoto del Sichuan. E’ vero ?

ZZY: Si.

CD: Hai pagato per questo annuncio?

ZZY: No. Volevano aiutarmi quando hanno scoperto quello che stavo facendo e così si sono mossi.

CD: Qualcuno ha donato dopo questa annuncio?

ZZY: E’ stato un peccato ma non abbiamo ricevuto alcuna donazione (indotta dall’annuncio)

Domande sul Care for Children

CD: Hai detto che questo denaro sarà dato a Care for Children e sarà utilizzato per costruire il Children’s Center in Deyang, nella provincia del Sichuan. Ci puoi dare una breve descrizione dell’organizzazione?

ZZY: Care for Children è un ente di beneficenza internazionale con sede in Inghilterra con un ufficio a Beijing. Ha gestito 38 progetti in 27 province e regioni autonome in tutta la Cina.

CD: Perché hai scelto Care for Children?

ZZY: Ho lavorato con loro prima del terremoto del 2008. Quello che fanno è aiutare i bambini bisognosi mandandoli in delle case d’accoglienza. Io voglio cooperare con loro ed aiutare i bambini che sono rimasti senza casa dopo il terremoto.

CD: Ma il tuo denaro non è ancora giunto a Care for Children. Perchè?

ZZY: Bisogna ottenere l’approvazione del governo per il progetto. Ci vuole molto tempo.

CD: Ora è stato approvato giusto?

ZZY: L’approvazione è arrivata a novembre 2009.

CD: Quando entreranno i soldi nel fondo Care for Children?

ZZY: Entro tre settimane dall’apertura dei lavori nel cantiere.

CD: Quanto costerà il centro? E quanto denaro dal conto della tua fondazione andrà  per Care for Children?

ZZY: Un totale di 9 milioni di RMB (1,3 milioni $), e la nostra donazione sarà di 4,5 milioni di RMB, che ammonta circa a 658.000 $. Di questa somma 400.000 $ provengono dal mio fondo.

CD: Chiuderai la fondazione quando il progetto sarà terminato o continuerai a tenerla attiva?

ZZY: Questo progetto è appena stato approvato. Metteremo tutte le nostre energie per portarlo a termine. Penserò alle altre cose in futuro.

Domande sulla beneficenza

CD: Quali qualità pensi siano necessarie per dedicarsi ad opere di beneficenza, oltre alla passione?

ZZY: Dietro alla passione, penso che sia necessario avere molte energie, un team professionale e buona conoscenza.

CD: Credi di avere tutto ciò?

ZZY:Ho passione ed energia, ma non un team professionale o con il giusto approccio.

CD: Quando le celebrità dello spettacolo si impegnano in opere di beneficenza, di solito danno alle persone l’impressione che vogliano rafforzare la loro immagine pubblica. Hai mai preso in considerazione un profilo più basso o un approccio anonimo con la carità?

ZZY: Lo spero, posso farlo. Ma  … ma spero sempre di usare il mio nome e la sua influenza per promuovere la consapevolezza della posta in gioco.

CD: Quale posizione la carità occupa nella tua vita e nella tua carriera?

ZZY: Una posizione davvero importante. I risultati che ho ottenuto fino ad oggi sono il risultato di molti anni che il mio paese ha investito in me, se il paese soffre, dobbiamo fare la nostra parte. Non è possibile truccare i sentimenti che uno ha con la propria nazione e le persone. E’ reale.

CD: Quale filosofia di beneficenza hai?

ZZY: Mi interesso dei bambini, specialmente dei bambini disabili. Quando li vedo – da qualsiasi parte del mondo vengano, io spero di poter aiutarli, per migliorare la propria salute e benessere.

CD: Da quando è iniziata la polemica sulla tua donazione, hai assunto una società di avvocati di Los Angeles per indagare. Ora hai pubblicato la tua relazione che è abbastanza dettagliata. Ci sono quattro donatori che hanno promesso 100.000 $, ed uno che ne ha promessi 50.000 $, ma non hanno ancora donato nulla. Perché le loro identità non sono rivelate?

ZZY: I donatori hanno il diritto di rivelare o tenere segreto il proprio nome. Vi sono motivi di privacy.

CD: Se loro non mantengono la loro promessa tu ti prenderai la responsabilità per loro. Vero?

ZZY: Si può essere interpretata in questo senso.

CD: Ha mantenuto il silenzio per due mesi. Perché non hai parlato prima e spiegato la situazione?

ZZY: Volevo chiarire tutto dall’inizio. Ma quando  Ma poi ho scoperto che dovevo usare mezzi legali per chiarire tutto. Per essere più convincente. Abbiamo inviato tutti gli elementi di prova negli USA. Il processo ha richiesto molto tempo.

Domande sull’impatto della controversia


CD: Credi vi sia qualcuno che ha manipolato la controversia, o che siano stati i netizen a volere cercare la verità?

ZZY: Credo che molti netizen abbiano un senso di giustizia e che cerchino la verità dai fatti. Quando sanno la verità possono giudicare da soli.

CD: Che impatto ha avuto la controversia su di te e sulla tua famiglia?

ZZY: Molto. E’ su di me e la devo affrontare. Ma non voglio vedere la mia famiglia preoccuparsi per me … (si trattiene le lacrime)

CD: Ti sei arrabbiata e l’hai trovata ingiusta?

ZZY: Certo ci sono stati momenti in cui mi sono sentita male. Volevo fare qualcosa di buono, ma abbiamo avuto i nostri problemi, come la mia mancata esperienza, l’incapacità di comunicare al pubblico, la mia scarsa conoscenza sulla filantropia e altre ragioni.

CD: Consideri quindi un passo indietro?

ZZY: E’ stato certamente un passo indietro. Ma ho imparato qualcosa di nuovo da quest’esperienza.

CD: Alcuni dicono che hai interrotto la produzione del film Wendi Deng-Snow Flower e quella di Secret Fan per questo motivo, ed alcuni brands ti hanno sciolto il contratto di testimonial. E’ vero?

ZZY: No. Mi sono preparata per questo film per due anni. Ma ho subìto un intervento chirurgico dopo aver girato una scena d’azione. Ciò mi ha impedito di procedere con il film Wendi Deng.

CD: Che cosa mi sai dire di questi imprevisti?

ZZY: Non è successo nulla di strano.

Domande sul “Black paint incident”

CD: Quando l’attuale controversia è scoppiata, non aveva nulla a che fare con le donazioni. Un certo Zhao (Xinyu) ti accusa di qualcosa. Vuoi rispondergli?

ZZY: Questo incidente ha già causato molti problemi a molte persone, specialmente alla mia famiglia. Ho sofferto molto e non voglio che altri soffrano come ho sofferto io.

CD: Credi che il pubblico abbia il diritto di sapere della vita privata delle celebrità?

ZZY: Ci devono essere dei limiti.

CD: Parlami del tuo amore e del tuo matrimonio?

ZZY: Se nulla è eticamente scorretto, non c’è nulla da far conoscere al pubblico.

CD: Credi che una star debba essere un modello e raffigurare il ruolo della moralità?

ZZY: Le stars sono anche persone ordinarie. Ma possono impegnarsi in percorsi migliori.

CD: Hai fama internazionale. Alcuni dicono che rappresenti l’intero paese e che dovresti avere una protezione speciale o avere dei vincoli particolari. Cosa ne pensi?

ZZY: Voglio fare del mio meglio, ma non voglio darmi troppa pressione od un senso di missione. Voglio essere una persona comune, ma lavorerò per rendermi più perfetta possibile.

CD: Un professore un giorno ha detto che Zhang Ziyi è molto più potente di Confucio nella promozione della cultura cinese oltreoceano. Cosa ne pensi?

ZZY: Come posso essere comparata a Confucio …

CD: Come vuoi che sia la tua immagine pubblica?

ZZY: Voglio essere compassionevole

Fonti e foto: Chinadaily, CRI