L'anno delle tigri che muoiono di fame

0
115

titleAlmeno 11 tigri sono morte di fame o malnutrizione negli zoo cinesi negli ultimi tre mesi. Altre due sono state abbattute dalla polizia in seguito ad un attacco mortale ad un dipendente di uno zoo. La popolazione di tigri allo stato selvaggio è in diminuzione costante, ma un certo numero di esemplari vive in cattività negli zoo. Le tigri siberiane dello Zoo di Shenyang nel Liaoning sono confinate in gabbie piccole e umide. Ogni giorno vengono alimentate con una o due carcasse di galline. Secondo alcune agenzie turistiche lo zoo, aperto nel 2000, è considerato di prima classe. Ma le casse del centro sono vuote; gli impiegati non ricevono le paghe da mesi e mancano i fondi per sostenere le tigri. Secondo un portavoce dello zoo, gli animali sarebbero morti di malattia, senza specificare quale. Gli animali erano tenuti al chiuso, dato il freddo proibitivo che si è abbattuto sul nord del paese. In un solo giorno sono morte sei tigri. Xie Yan, direttore del Wildlife Conservation Society con sede a New York, ha affermato che gli zoo cinesi hanno più tigri di quante ne potrebbero mantenere. Le tigri hanno bisogno di molto spazio e di una grande quantità di cibo. Le vendite dei biglietti non sono sufficienti per mantere una tale quantità di animali. Secondo il China Daily lo zoo è privato, ma la municipalità possiede il 15% delle azioni. Le tigri siberiane sono uno degli animali più a rischio di estinzione del mondo. Secondo alcuni esperti, ne sarebbero rimasti soltanto 300 esemplari.