L’accademia scientifica accusata di essere al centro dell’attacco a Google e’ un istituto tecnico

0
43

titleLa Lanxiang Vocational School accusata di essere una delle basi per gli attacchi a Google è in realtà un semplice istituto tecnico. Intanto gli Stati Uniti avrebbero intercettato uno degli autori materiali degli spyware utilizzati durante l’attacco hacker sferrato contro Google e altre compagnie americane. Il programmatore dovrebbe essere un freelance trentenne secondo le fonti che hanno parlato con il Financial Times che riferisce la notizia. Il Wall Street Journal ha inoltre riportato che il governo americano non possiede ancora tutti pezzi del puzzle. Si è ad ogni coagulata l’ipotesi che questo freelance faccia parte di un “prominente gruppo asiatico di hackers”. Nel frattempo arrivano altre risposte dalle scuole accusate nei giorni scorsi di essere stata la base dell’attacco. La Lanxiang Vocational School fa sapere attraverso Li Zixiang, un dirigente, che è stanca delle accuse del New York Times, che sono prive di fondamento e noiose. Inoltre il dirigente ammette che in passato alcune strutture all’interno dell’istituto erano di proprietà dell’esercito, motivo per il quale il NYT aveva parlato di legami con gli ambienti militari, ma per le quali veniva erogato un regolare affitto. Ora gli alloggi studenteschi sono stati spostati in nuove strutture di proprietà della scuola. Lanxiang ospita più di 20.000 studenti che studiano per imparare a cucinare, a riparare le auto e a fare il parrucchiere. Non esattamente l’accademia scientifica di cui parlava in NYT. Ma che tipo di scuola è esattamente la Lanxiang dunque? Siamo andati a guardarci il sito della Lanxiang. In effetti il sito non sembra promuovere una accademia dove forgiare le future menti del paese. Le discipline trattate vanno dall’estetista (MeirongMeifa) al meccanico. Non sembrerebbe esserci neppure un corso di informatica avanzato. Sembrerebbe cadere quindi l’ipotesi che prevedeva il coinvolgimento di studenti particolarmente zelanti spinti da amor di patria, come si era ventilato nei giorni scorsi e potrebbe rafforzarsi quelle che individuava negli istituti dei proxy usati dai veri hacker per far perdere le tracce.

lanxiang