Hong Kong interna xenofobo

0
56

Un uomo ispirato da un profondo rancore verso gli expat, ovvero gli stranieri che lavorano in Cina, è stato rinchiuso in un centro psichiatrico, dopo aver sferrato una serie di attacchi verso gli stranieri di Hong Kong. Yu Hang, di 36 anni, è stato internato nel centro da un giudice dell'Alta Corte dell'ex colonia britannica. Yu ha colpito in testa con un martello un quarantenne francese, un dirigente di una compagnia pubblicitaria, durante un tentavivo di rapina lo scorso dicembre. Yu è un laureato in ingegneria elettronica, e il suo odio verso gli stranieri è nato quando è stato licenziato dal suo vecchio datore di lavoro. A febbraio Yu aveva assalito una donna tedesca con una cintura di pelle, e fu internato in un ospedale psichiatrico per quattro mesi. La corte ha dichiarato che l'uomo ha sofferto di schizofrenia durante la giovinezza, ma si era sempre rifiutato di seguire i trattamenti medici. Ricordiamo che a Hong Kong vivono decine di migliaia di stranieri.

Fonte: Hong Kong Standard