Obama ha ricevuto domande da finti studenti cinesi

0
118

obama-studenti-cinaIl presidente americano Obama ha parlato ad alcune centinaia di studenti al museo delle scienze e della tecnologia a Shanghai, dove ha risposto ad alcune domande lanciate dagli studenti alla Town Hall Meeting. Ad ogni modo, secondo questo post (ora cancellato, ndr), alcuni “studenti” che hanno fatto le domande non erano esattamente degli studenti. Che questi falsi studenti fossero dei funzionari universitari?

Traduzione del post originale:

“Gli “studenti” che hanno fatto le domande ad Obama avevano tutti qualcosa in comune. Ho letto questo su Douban e lo riposto qui per farci una risata insieme.
La prima studentessa che ha fatto la prima domanda, Cheng Xi, è la direttrice esecutiva della Lega dei Giovani Comunisti, presso la Fudan University.
Lo “studente” che ha fatto la seconda domanda, Huang Lihe, è il segretario della Lega dei Giovani Comunisti dell’Istituto di Lingue Straniere presso la Tongji University.
Un altro studente che ha fatto una domanda è Qian Wentao, classe 2006, segretario di un ramo del partito presso la Shanghai Jiao Tong University.

Il blog di Huangli He è già stato visitato e si trovano alcuni commenti. Su Youtube inoltre si possono trovare i video delle prime due domande fatte dai falsi studenti. ”

{denvideo http://www.youtube.com/watch?v=dHbY_FNJfG8 480 350}

Così sono andato a guardarmi il blog di Huang Lihe, che serve da punto di ritrovo per i giovani professori della Tongji University.

Nella home page, nella sezione “Chi siamo” c’è scritto:

Ci siamo appena diplomati. Siamo saliti sul podio dell’insegnamento e dell’educazione. Eravamo pieni di speranze quando siamo arrivati alla città di Dingxi, per adempire il nostro impegno nei confronti della gente di Dingxi. Siamo diventati fratelli e sorelle di innumerevoli bambini, speriamo di diventare una torcia che accenda i loro sogni e i loro desideri. Siamo giunti da tutti gli angoli del paese, ma qui abbiamo tutti lo stesso nome: siamo il popolo di Tongji. Quando siamo venuti insieme a Dingxi, abbiamo ricevuto un nuovo nome: il popolo di Dingxi, qui, alla Tongwei, a Chang He, ci siamo trasferiti innumerevoli volte. Qui, speriamo di registrare le nostre emozioni e trasmettere il nostro amore.

Citazione da Wikipedia

“Il Partito dei 50 Cent (w?máod?ng), chiamato anche l’esercito dei 50 centesimi, è il nome assegnato agli internauti prezzolati dal governo cinese sin dal 2005, il cui ruolo è quello di scrivere commenti favorevoli verso le politiche governative, per influenzare l’opinione pubblica. Vengono chiamati in questo modo, poiché questa è la paga per post (5 mao, circa 5 centesimi di euro), sebbene molti di essi siano in effetti volontari. Altri nomi sono “le magliette rosse”, “l’avanguardia rossa” e il partito dei 5 mao. Stime in difetto dicono che l’esercito dei 50 Cents conti più o meno su 10.000 bloggers, alcune invece collocano queste cifre attorno alle 280.000 – 300.000 unità. Le loro attività sono state definite da Hu Jintao come un “nuovo sentiero per la guida dell’opinione pubblica”.

Sul blog di Huang Lihe vi sono oltre 1200 commenti. Tutti i commenti più o meno veicolano lo stesso messaggio, ovvero netizens arrabbiati lo chiamano 5 mao, accusandolo di avere mentito in pubblico, fingendosi uno studente e come sia vergognoso un atto del genere.

Ecco alcuni commenti:

“Ciao 50 centesimi”
“Una domanda vale 50 centesimi, te li hanno dati?”
“Il gruppo turistico di Twitter è venuto in visita al finto studente dei 5 mao”
“Ci dispiace per te”
“Ti presento il cane dei 50 centesimi”
“La prossima volta che fai finta di essere uno studente, almeno non fare un blog, così eviti di attirare le critiche, vergognati!”
“Essere un uomo vuol dire essere onesto, perché hai mentito in pubblico?”
“La tua educazione l’hai gettata alle ortiche”
“Stupido 50 cent, ora sei famoso”
“Bugiardo, bugiardo, tutti i tuoi familiari sono dei bugiardi!”
“Ciao compagno Huang! Quanto ti hanno pagato? Dovrebbe essere più di 50 centesimi, giusto?”
“Signor Huang, perché fai finta di essere uno studente?”

Aggiornamento: Al momento i commenti del blog sono stati cancellati e non si può più postare nulla.
Il testo originale è disponibile seguendo il link sottostante.

Autore: Chinahush
Traduzione: CinaOggi