La reginetta della pornografia radiofonica arrestata in Cina

0
110

titleDedicato a tutti coloro che non sanno che la pornografia è ancora illegale in Cina. Il governo cinese è da anni che cerca di spezzare il mercato dell'"osceno" in internet (giallo è sinonimo di pornografico in cinese): migliaia di persone sono state arrestate e altre migliaia di siti internet sono stati oscurati nel corso del tempo. Ad ogni modo questa volta, il contenuto "osceno" generalmente descritto come "disgustoso ed inguardabile", dovrebbe essere descritto come "disgustoso ed inascoltabile".

Ye Qiantong è una speaker che lavorava per Dongting China (www.iListen.cn), la sua voce è stata definita come libidinosa, ma non oscena, ed era stata soprannominata "la speaker numero uno in Cina", dai netizens. Il suo cognome è Ma, e Ye Qiantong è soltanto un nome d'arte. Diplomatasi al Conservatorio di Shanghai, Ye Qiantong è stata seguita dai suoi molti fan che costantemente scaricavano le sue letture. Ad ottobre 2009, dopo che iListen.cn è stata chiusa, la "voce numero uno della Cina" Ye Qiantong, è stata arrestata e condannata dalla Corte di Shanghai Xuhui a 2 anni di reclusione, condanna poi convertita in due anni di libertà vigilata. Il sito "Dongting China" aveva un programma chiamato "nice original all night talks" al cui interno Ye Qiantong recitava le sue letture di racconti pornografici. Il sito faceva pagare i suoi visitatori, o meglio ascoltatori, i contenuti audio e forniva ai membri paganti files audio porno. A febbraio 2009 la polizia di Shanghai aveva con successo abbattuto il primo caso criminale di produzione e distribuzione di prodotti audio pornografici nel paese.

ye_qiantong

La storia di Ye Qiantong

Nel 2008, il padrone di "Dongting China", tal signor Gong, aveva assunto la giovane per leggere i romanzetti porno scaricati a volontà dai membri paganti del sito. Ye venne a conoscenza di "Dongting China" quando ancora stava studiando all'università. Scoprì che il sito stava cercando una speaker per una paga di 40 rmb l'ora (4 euro l'ora circa). L'annuncio destò la sua attenzione. Ad ogni modo, la prima volta, quando ricevette il testo da leggere, Ye rimase sconvolta dal contenuto, scoprendo che le letture non erano altro che dei veri romanzi pornografici. Vi erano dettagli espliciti di scene di sesso, e secondo la sceneggiatura, avrebbe dovuto anche gemere! Il contenuto era molto esplicito e dettagliato, e fece arrossire la ragazza. "All'inizio mi sentii imbarazzata", ma alla fine accettò il lavoro. Ye Qiantong era molto "responsabile" nel suo lavoro. Ogni qualvolta che riceveva i testi, Ye, per prima cosa, cominciava a studiare la giusta atmosfera nella sua stanza da letto. Con il suo equipaggiamento, registrava le parole accompagnate da descrizioni vivide e le trasformava in un pezzo di puro adescamento sonoro. Poi le inviava via internet all'editor del sito, il signor Zhang. La sua voce suadente, ben presto la rese celebre nell'internet cinese, e finì per essere soprannominata "la speaker numero uno in Cina". I suoi fan cominciarono a raccogliersi e a inebriarsi della giovane nei numerosi forum a lei dedicati su Baidu. Ye ha lavorato per "Dongting China" per circa 10 mesi, registrando numerosi racconti audio come "L'unicorno non appartiene allo stagno", "la giovane moglie Baijie", "In questo mondo", "Le tre sorelle dell'albero", etc.

ye_qiantong-2

 

Successo e caduta

Da quando cominciò a trasmettere i programmi "Colorful" e "Urban night talks", il traffico del sito cominciò a crescere inesorabilmente, e i profitti cominciarono a schizzare. Prima del crackdown di "Dongting China", il sito era al 54.000 posto tra i siti più visitati nel mondo, e risultava essere il portale dedicato agli audiobook più visitato in tutto il globo. Contava più di 20.000 utenti registrati, ascoltatori sparsi in tutte le principali province cinesi, ed anche all'estero. Con oltre 2 milioni di visite e 260.000 downloads, aveva avuto un grosso impatto nell'internet locale. Dopo l'udienza, la corte ha deliberato che "Dongting China" ha prodotto e distribuito 831 files audio dal contenuto pornografico. Le circostanze erano pertanto molto serie per la rigida legislazione cinese in materia. Il direttore esecutivo della compagnia, Gong, e i suoi collaboratori sono stati tutti ritenuti colpevoli. Sono stati condannati dai due ai tre anni di reclusione e al pagamento di ammende dai 30.000 ai 50.000 yuan. Alla signorina Ma, ovvero alla "speaker numero uno della Cina", sono stati comminati due anni di reclusione, poi commutati in due anni di libertà vigilata e una multa da 30.000 yuan.

ye_qiantong-3

Fonte: Chinahush
Traduzione: CinaOggi