Il gelato di tradizione italiana in cina e’ il piu’ buono

0
92

titleL’imprenditorialità italiana nel mondo da qualche tempo si è arricchita  di una nuova realtà e di un nuovo progetto: 1000ed1, un’idea che nasce a Torino con l’obiettivo di conquistare la Cina e il mercato cinese con un progetto ambizioso - e al tempo stesso… goloso – che parte dal gelato.

Questa azienda, sorta per volontà di alcune delle realtà imprenditoriali più capaci e intraprendenti del territorio, non nasconde la voglia di raggiungere traguardi importanti: mille ed una gelaterie sul territorio della Repubblica Popolare Cinese, mille ed uno negozi che siano una finestra sull’Italia ed in particolare sulle eccellenze piemontesi, dove la qualità, l’estetica, la serietà e l’artigianato alimentare italiano possano esprimersi in una catena di negozi diffusi sul territorio del Paese. L’obiettivo è diventare la più estesa e nota rete di punti vendita a brand italiano in Cina nel settore food & beverage, centrando l’offerta sul Gelato Artigianale accompagnandolo con una formula di caffetteria all’italiana.  L’anima ideatrice dell’iniziativa è rappresentata da Piermichele Bosio, imprenditore nel mondo delle innovazioni tecnologiche rivolte al retail e grande conoscitore della realtà cinese odierna, che insieme a Giuseppe Miretti, alla Famiglia Vedovelli, e ad alcuni business angels costituisce una squadra affiatata, unita nel cogliere le opportunità offerte dall’unicità italiana. Imprenditori con 30 anni di esperienza in Italia e forti di un altissimo know-how specifico del settore food & beverage hanno accolto la sfida del mercato cinese da tre anni. Al lavoro dei soci si aggiunge la presenza di un business advisory board, un organo consultivo selezionato tra persone italiane e straniere particolarmente qualificate e di riconosciuto prestigio nelle materie inerenti al business scope. E così esperti di retail marketing e grandi conoscitori del gelato - come il maestro gelatiere Pino Scaringella – nei primi due anni di attività si occuperanno di 4 aree di competenza: dal fare business in Cina al marketing specifico del prodotto gelato, senza tralasciare la comunicazione e le scelte relative ai punti vendita e la strategia d’impresa in vista della futura crescita. Il primo anno, selezionati definitivamente la corporate image ed il mix di prodotti, dovrà concludersi con l’apertura di almeno 5 negozi di proprietà e due laboratori coprendo in particolare due grandi città, Pechino e Ningbo, mentre nell’arco di 3 - 4 anni dovrebbero essere 10 i centri di produzione e 100 i negozi di proprietà, affiancati da una formula franchising. Per questa fase di espansione i soci hanno già previsto il potenziamento della struttura finanziaria. 1000ed1, inoltre, non intende rimanere legato al progetto gelato, ma ambisce a capitalizzare il valore rete distributiva così creato mettendo la stessa al servizio di altri prodotti italiani selezionati.

gustomenta

Ad aprire la strada, è stato il gelato. Il mercato cinese, infatti, appare in questo momento estremamente ricettivo ai prodotti di qualità e al gelato in particolare (con un consumo procapite di gelato artigianale che cresce al 12% annuo, più di ogni altro segmento) ed intende puntare sulla sostanziale differenza che esiste fra ice cream  e gelato per arrivare a conquistare il 10% di share in 40 grandi centri urbani. A fronte di crescenti investimenti internazionali  nell’ambito dell’ice cream di tipo americano, manca invece il vero e unico gelato artigianale di scuola italiana, ispirato alle ricette della tradizione. Un prodotto riconosciuto nel mondo, le cui caratteristiche di naturalità e leggerezza costituiranno gli assi portanti per una operazione di larga scala e saranno le carte vincenti per la penetrazione commerciale di 1000ed1. Da un anno 1000ed1 lavora a questo coraggioso progetto: parallelamente allo sviluppo di un’articolata struttura societaria con testa pensante in Italia, ha acquisito in Cina una realtà già operativa con negozi e laboratorio, attraverso la quale essere immediatamente presente sul mercato. Il successivo modello di sviluppo prevede cluster locali che applicano i principi dell’organizzazione dettata dall’Italia, ed usufruiscono di servizi centralizzati.
Il Piemonte Olimpico, il Piemonte Gastronomico, il Piemonte Artigiano e il Piemonte Imprenditoriale hanno dunque con 1000ed1 una nuova possibilità di investimento ed una nuova occasione per mostrare forza e intraprendenza all’estero.