Sesso e corruzione a Shenzhen

0
60

Il sindaco di Shenzhen, il cinquantaquattrenne Xu Zongheng, è stato rimosso dal suo incarico accusato di corruzione e peculato che hanno coinvolto un ex ginnasta olimpica e numerose attrici. Xu è diventato il sindaco di Shenzhen nel 2005, promettendo meno burocrazia e riducendo le spese. Ad ogni modo Xu, oltre a non aver mantenuto le promesse, è stato accusato in precedenza di essere parzialmente responsabile del collasso del settore immobiliare, in quanto si rifiutò di limitare i prezzi delle case, cosa che ha portato ad un dibattito su scala nazionale. Ma questa è un’altra storia. Le nuove imputazioni ruotano attorno ad un giro di bustarelle ricevuto per favorire l’assunzione in posti pubblici di prestigio, e di appalti su progetti in costruzione. Xu sarebbe anche legato a Huang Guangyu, fondatore del conglomerato GOME Electrical Appliances, che era stato arrestato l’anno scorso per crimini economici e manipolazione dei titoli quotati in borsa. L’arresto di Huang, i cui assetti erano valutati per quasi 2,7 milioni di dollari, ha aperto il proverbiale vaso di pandora, rivelando il coinvolgimento di numerosi politici. Xu, la cui moglie è sotto investigazione, sarebbe stato romanticamente coinvolto con alcuni attrici di Hong Kong. Nel frattempo Xu è stato sostituito, non dal vice sindaco, ma dal capo del partito di Suzhou, Wang Rong.

fonte: echinacities.com