WANG ZHENHE

0
81

COMMEDIA E TRAGEDIA Rappresentante del gruppo Modernista che raccoglieva quelli che diventeranno i nomi più importanti del panorama letterario taiwanese, primo fra tutti Bai Xianyong autore del celebre Figli degeneri, tradotto in italiano da Einaudi con il titolo Il maestro della notte, Wang Zhenhe sperimenta un diverso uso della lingua (colloquialismi, espressioni gergali e dialettali) e della tecnica narrativa, ricorrendo spesso a una narrazione circolare, soggettiva e oggettiva, al flusso di coscienza e ad altri espedienti tecnici che rendono il lettore al tempo stesso attore e spettatore, coniugando abilmente commedia e tragedia, realtà locale e valore universale delle vicende narrate.

WANG ZHENHE (1940-1990) Autore di racconti, romanzi e testi teatrali, Wang Zhenhe è uno degli scrittori taiwanesi più noti all’estero e in Cina Popolare. I suoi libri sono stati tradotti negli Stati Uniti e in Germania. Fra i suoi testi più famosi “Rose, Rose I love you” di prossima pubblicazione per l’Editrice Pisani. Alcuni dei suoi racconti, come “Un carro da buoiper dote”, sono diventati sceneggiature cinematografiche.