In Vespa

0
67
In Vespa è il resoconto di un viaggio bizzarro e contro ogni pronostico attraverso 10 Paesi, dall'Europa all'Asia, da Roma a Saigon, a bordo di una semplice Vespa. Bardato all'inverosimile, lo scooter di Bettinelli parte da piazza del Popolo nel luglio del 1992 per raggiungere Saigon nel marzo del 1993.

Il viaggio di Bettinelli sembra confermare la convinzione di chi afferma che più della meta sia importante il tragitto. Infatti, in solitaria e con un mezzo poco adatto alle impervie piane desertiche o alle strade affollatissime e dissestate di Calcutta, il tragitto di Bettinelli si costella via via di incontri, odori, sapori e di continue complicazioni che se si pensa alla percentuale di riuscita di un viaggio simile si sminuiscono sino a diventare piccoli incidenti di percorso. Il Vespa man ci fa assaporare la delusione della polvere sotto ai denti e la gioia dei traguardi raggiunti.

Auto ironico, fresco, In Vespa è la descrizione di una sfida contro se stessi, contro i propri limiti pur non esagerando in facili auto celebrazioni. Ogni singola emozione è sotto gli occhi del lettore, debolezza e gioia, follia e serietà, in un pezzo di vita che si fonde, seppur in maniera fugace, con quella dei popoli autoctoni e dei travellers di passaggio. In Vespa in una parola: emozionante.