LA DINASTIA TANG (618-907 d.C.)

0
208
La dinastia Tang
L'imperatore Yang di Sui dipinto da Yan Liben

Storia della Cina: la Dinastia Tang (618-907 d.C.).

La dinastia Tang (唐朝), fu una dinastia imperiale cinese che precedette la dinastia Sui e seguì il periodo delle cinque dinastie e dei dieci regni. Generalmente viene indicata come uno dei periodo più alti della civiltà cinese, grazie ad una grande espansione territoriale che rivaleggiava con la grandezza Han e alla capitale Chang'an (oggi Xi'an) che all'epoca era la città più popolosa del mondo.

L'ASCESA

617 Li Yuan, comandante della guarnigione di Taiyuan nello Shanxi si allea con Qaghan dei Turchi Orientali e marcia su Chang'an, pone sul trono un nipote di Yang Guang.

618 Dopo cinque mesi dalla morte di Yang Guang a Jiangdu, Li Yuan si proclama imperatore e fonda la dinastia Tang.

624 Liu Yuan (Gaozu) reprime tutti i focolari di rivolta.

626 Abdica in favore del figlio Li Shimin (Taizong) il quale é diventato principe ereditario poiché ha ucciso il fratello primogenito. Nonostante ciò é considerato dai sudditi un grande sovrano, perché sotto il suo impero le virtù civili e la potenza militare si combinano in perfetto equilibrio. Un esercito Turco comandato da Qaghan turco Xieli invade la Cina fino ai pressi della capitale. Solo tramite un pesante riscatto i Turchi abbandonano l'impresa.

La cartina dell'estensione territoriale raggiunta dalla Dinastia Tang

La dinastia Tang cartina627-628 Rivolte nei domini Turchi.

628 Taizong elimina uno stato fantoccio turco. Riconosce un altro Qaghan nemico di Xieli, invia un esercito contro quest'ultimo, lo cattura e lo deporta a Chang'an come ostaggio.

630 Viene proclamato dai Turchi Qaghan Celeste e i Turchi vengono integrati.

640 Il regno di Karakhoja viene annesso dalle truppe imperiali e trasformato in prefettura dell'impero. Anche Karashahr e Kucha cadono.

649 Succede a Taizong il figlio Li Zhi (Gaozong).

655 Viene proclamata imperatrice Wu Zhao al posto dell'imperatrice Wang.

660 Gaozong si allea con lo stato di Silla al fine di sconfiggere il regno Koguryò. Viene colpito da una paralisi. Wu Zhao prende a tutti gli effetti il suo posto.

666 Approfittando di alcuni disordini interni viene dato inizio ad una campagna su larga scala.

668 La capitale di Koguryò, P'yongyang viene occupata.

676 In seguito ad una serie di rivolte la sede del protettorato viene trasferita da P'yongyang a Liaodong. In pochi anni Silla annette il territorio di Paekche e le regioni meridionali di Koguryò unificando la Corea.

682 Ashina Guduolu (Elterish Qaghan) ricostituisce una confederazione turco-orientale sul fiume Orkhon.

683 Muore Gaozong, gli succede Zhongzong ma viene ben presto deposto perché troppo influenzato dalla consorte. Prende il potere Ruizong.

684 Li Jingye, figlio di Li Shiji, uno dei più importanti ministri, si mette a capo di una rivolta invocando il ritorno di Zhongzong. I ribelli vengono sconfitti e Wu Zhao ne approfitta per instaurare un clima di terrore.

690 Wu Zhao fonda la dinastia Zhou e sposta la capitale a Luoyang.

698 Riforma il sistema di reclutamento dei funzionari dando maggiore importanza agli esami imperiali; proclama erede al trono il figlio Zhongzong.

IL REGNO DI XUANZONG E LA RIVOLTA DI AN LUSHAN

705 Un gruppo di cospiratori a capo di 500 guardie penetra nel palazzo reale, fa giustiziare i fratelli Zhang, i favoriti dell'imperatrice, e costringe Wu Zhao ad abdicare. Zhongzong torna sul trono ma dimostra di essere influenzato dalla moglie Wei, la quale porta la corte alla corruzione.

710-711 Zhongzong muore avvelenato dalla moglie. Wei viene eliminata da Taiping, figlia di Wu Zhao e da un figlio di ruizong, Li Longji (Xuanzong). Sale al trono Ruizong. Vengono nominati dei governatori militari permanenti con incarichi militari e civili.

712 Ruizong abdica in favore di Li Lonji.

713 Xuanzong elimina Taiping e i suoi seguaci. Emergono le figure dei Grandi Consiglieri Yao Chong e Song Jing. La cancelleria e la segreteria si fondono. Yao Chong presiede una commissione con l'incarico di rivedere tutti gli statuti, i regolamenti e le ordinanze che riguardano questioni amministrative.

714 Viene respinto un attacco dei Tibetani.

720 La seconda fase del regno di Xuanzong inizia con la caduta di Song Jing.

726 Zang Yue, primo ministro, é sottoposto a giudizio poiché sospettato di corruzione ed abuso di potere, ma viene ritenuto innocente anche se perde l'incarico di Grande Consigliere. Il nuovo governo dominato da un esponente aristocratico, Yuwen Rong e da Pei Guangting, cerca di limitare il peso dei funzionari forniti di titoli accademici.

733 Un altro aristocratico, Pei Yaoqing é elevato alla carica di Grande Consigliere affiancato da Zhang Jiuling, questi abroga le misure introdotte da Pei Guangting, le quali permettono agli studenti dotati provenienti dalle scuole locali di poter accedere ad una delle Accademie della capitale.

736 Li Linfu si sbarazza dei rivali. Assume il completo controllo del governo. I Tibetani ed i Turchi Occidentali iniziano una serie di attacchi che daranno buoni risultati, rendendoli più forti.

737 Un editto stabilisce l'istituzione del volontariato.

745 Yang Yuhuan diventa la concubina di Xuanzong. Emerge la figura di Yang Guozhong.

746 Il generale coreano Gao Xianzhi conduce una spedizione punitiva contro i Tibetani.

750 Seconda spedizione punitiva.

751 Battaglia sul fiume Talos. Gli Arabi sconfiggono i Cinesi. Inizia il declino della dinastia Tang.

752 Muore Li Linfu. Yang Guozhong viene nominato Grande Consigliere.

755 Il generale An Lushan scatena una ribellione per eliminare Yang Guozhong. Si proclama imperatore a Luoyang fondando la dinastia dei Grandi Yan. L'esercito imperiale viene distrutto e Xuanzong lascia la capitale Chang'an.

IL DECLINO DELLA DINASTIA TANG

757 Il principe ereditario Suzong organizza la esistenza a Lingwu. An Lushan viene ucciso dal figlio An Qingxu che si proclama imperatore, ciò provoca enormi contrasti tra il nuovo imperatore e i vecchi compagni di An Lushan, particolare posizione di ostilità é assunta da Shi Siming. Gli imperiali riconquistano Chang'an con l'aiuto degli Uiguri.

758 Shi Siming si sottomette all'autorità imperiale.

759 Il conflitto ricomincia. Shi Siming riconquista Luoyang e si proclama imperatore.

761 Shi Siming viene ucciso dal figlio Shi Chaoyi.

763 Si suicida Shi Chaoyi e Daizong sale al trono. Per un breve periodo i Tibetani occupano Chang'an, costringendo la corte a ritirarsi dalla capitale.

780 Il nuovo imperatore é Dezong.

781 Muore il Governatore di Chengde, l'ultimo degli antichi ribelli. Dezong si rifiuta di confermare la carica di successore del figlio e ciò porta ad una serie di rivolte che durano fino al 784.

806 Sale al trono Xianzong. Vengono intraprese una serie di riforme per limitare l'autorità dei Governatori.

820 Xianzong viene ucciso da un Eunuco, ma il potere é tornato completamente nelle mani dell'impero.

875 Scoppia una ribellione nello Henan il cui capo é il mercante Huang Chao.

879 Cade Canton, vengo trucidati migliaia di Cristiani e Musulmani.

881 Chang'an é presa. Huang Chao si proclama imperatore e fonda la dinastia Qi.

884 Dopo una serie di sconfitte con le forze regolari, Huang Chao si uccide.

896 Zhu Wen, generale ribelle passato dalla parte della dinastia, si ribella con il primo ministro Cui Yin, acerrimo nemico degli Eunuchi.

903 Massacro degli Eunuchi.

904 Zhu Wen elimina l'imperatore Zhaozong e pone sul trono un finto imperatore: Zhaoxuan.

907 Zhu Wen si proclama imperatore, fonda la dinastia dei Liang Posteriori con capitale a Kaifeng.