La Dinastia Sui (581-618 d.C.)

0
99

RICOSTRUZIONE DELL’IMPERO CENTRALIZZATO

581 Sui subentra a Zhou Settentrionali.

587 Yang Jian, fondatore della dinastia Sui, consolida l’impero in Cina e con un’abile politica diplomatica elimina le mire dell’impero Turco. Elimina lo stato di Liang Posteriori.

588 Sconfigge il sovrano della dinastia Chen. Rade al suolo la capitale Jiankang e trasferisce nel nord la famiglia imperiale con tutta la corte. Per integrare la popolazione meridionale, tutti i sudditi della dinastia Chen vengono esentati dalle imposte per dieci anni.

589 Yang Jian riunifica l’impero.

590 Scoppia una serie di rivolte. Il figlio di Yang Jian, Yang Guang si assume il compito di riportare la pace nella regione. Edifica una nuova capitale Jiangdu, l’odierna Yangzhou e mantiene un atteggiamento permissivi e compiacente verso meridionali, buddisti, taoisti e intellettuali.

604 Sale al trono Yang Guang e comincia il Canale Imperiale. Edifica una seconda capitale a Luoyang ed intraprende un’attività politica estera volta ad estendere il sistema del tributo a tutti i paesi confinanti.

611 Inondazioni del Fiume Giallo.

612-614 Organizza tre grandi spedizioni contro Koguryò ma senza alcun successo. Scoppiano le prime ribellioni all’interno dell’aristocrazia e tra il popolo.

615 I Turchi Occidentali si ribellano.

616 Yang Guang si rifugia a Jiangdu.

618 Yang Guang viene ucciso da un figlio di uno dei suoi generali.