LA DINASTIA QIN (221-206 a.C.)

La storia della dinastia Qin.

0
140

La dinastia Qin (秦朝) fu la prima dinastia imperiale cinese e durò dal 221 al 206 a.C. La dinastia prese il nome dallo stato di Qin, oggi corrispondente allo Shaanxi e al Gansu e si formò dopo la conquista di altri sei stati da parte delle armate di Qin.

dinastia qin
I territori controllati dalla dinastia Qin.

Il suo fondatore, Qin Shi Huang, fu il Primo Imperatore di Qin. La forza dello stato di Qin andava rintracciata nelle riforme legiste di Shang Yang nel quarto secolo, durante il periodo degli stati combattenti. Nella metà e verso la fine del terzo secolo acanti Cristo, i Qin compirono una serie di repentine conquiste militari, abbattendo la moribonda dinastia Zhou e assicurandosi il controllo sugli altri stati per controllare l'intera Cina. Durante il loro regno, i Qin cercarono di rafforzare il potere imperiale unificando strutture politiche di comando e stabilendo un'economia capace di supportare un esercito di grandi dimensioni. Allo stesso tempo i Qin limitarono il potere degli aristocratici e dei latifondieri acquisendo diretto controllo amministrativo sulle masse contadine, che rappresentavano la maggior parte della popolazione e la forza lavoro della macchina statale. Durante la dinastia fu dato inizio ad una serie di fortificazioni lungo il confine settentrionale che hanno dato origine alla Grande Muraglia cinese.

qin shi huang
Il tentativo di assassinio da parte di Jin Ke ai danni del primo imperatore della dinastia Qin, Qin Shi Huang. La daga utilizzata per commettere l'omicidio è incastonata in una colonna. Qin Shi Huang, sulla destra, stringe nella mano un disco imperiale di giada. Uno dei soldati, sulla destra, giunge per soccorrere l'imperatore.

FONDAZIONE E CONSOLIDAMENTO DEL PRIMO IMPERO

221 Ying Zheng porta a termine l' unificazione del Tianxia e assume il titolo di HuangDi. I vecchi stati vengono aboliti, l' antica aristocrazia esautorata, il territorio viene diviso in governatorati e distretti. Il legista Li Si, primo ministro di Ying Zheng attua una lunga serie di riforme:

  • Vengono introdotte le misure di peso, capacità e lunghezza, la moneta, la scrittura e lo scartamento assiale dei carri furono unificati.
  • Viene ampliata la rete stradale.
  • Per difendere i confini settentrionali dalle pressioni della popolazione degli Xiangnu viene fatta costruire la Grande Muraglia (Chang Cheng) collegandola con le precedenti costruzioni erette dagli stati di Qin, Zhao e Yan.
  • Sono conquistati nuovi territori a sud, nell'attuale provincia Vietnamita di Hanai.

213 Il generale Meng Tian respinge a nord i Xiangnu e Ying Zheng. Sotto il consiglio di Li si distruggono tutti i testi, tranne quelli di argomento scientifico e gli annali dello stato di Qin.

210 Muore Ying Zheng e Shaqiu. Cominciano i complotti: in base ad un falso decreto Li Si e l' eunuco Zhao Gao inducono il principe ereditario e il generale Meng Tian a suicidarsi. Viene posto sul trono il secondo genito Hui Hai. Zhao Gao elimina Li Si. Zi Ying sale al trono, non assume il titolo di terzo imperatore, sopprime Zhao Gao ma la dinastia é ormai finita.

209 Grande rivolta popolare partita dai cittadini Chen Sheng e Wu Guang.

208 Cheng Sheng si fa eleggere re di Chu ma il generale Zhang Han lo sconfigge e lo uccide. Il comando dei ribelli passa ad un nobile, Xiang Yu e Liu Bong, uomo di umili origini. Xiang Yu sconfigge Zhang Han e Liu Bong marcia contro la capitale , XianYang.

206 Zi Ying si arrende.

Immagini: Wikipedia