LA DINASTIA QIN (221-206 a.C.)

0
62

FONDAZIONE E CONSOLIDAMENTO DEL PRIMO IMPERO

221 Ying Zheng porta a termine l’ unificazione del Tianxia e assume il titolo di HuangDi. I vecchi stati vengono aboliti, l’ antica aristocrazia esautorata, il territorio viene diviso in governatorati e distretti. Il legista Li Si, primo ministro di Ying Zheng attua una lunga serie di riforme:

  • Vengono introdotte le misure di peso, capacità e lunghezza, la moneta, la scrittura e lo scartamento assiale dei carri furono unificati.
  • Viene ampliata la rete stradale.
  • Per difendere i confini settentrionali dalle pressioni della popolazione degli Xiangnu viene fatta costruire la Grande Muraglia (Chang Cheng) collegandola con le precedenti costruzioni erette dagli stati di Qin, Zhao e Yan.
  • Sono conquistati nuovi territori a sud, nell’attuale provincia Vietnamita di Hanai.

213 Il generale Meng Tian respinge a nord i Xiangnu e Ying Zheng. Sotto il consiglio di Li si distruggono tutti i testi, tranne quelli di argomento scientifico e gli annali dello stato di Qin.

210 Muore Ying Zheng e Shaqiu. Cominciano i complotti: in base ad un falso decreto Li Si e l’ eunuco Zhao Gao inducono il principe ereditario e il generale Meng Tian a suicidarsi. Viene posto sul trono il secondo genito Hui Hai. Zhao Gao elimina Li Si. Zi Ying sale al trono, non assume il titolo di terzo imperatore, sopprime Zhao Gao ma la dinastia é ormai finita.

209 Grande rivolta popolare partita dai cittadini Chen Sheng e Wu Guang.

208 Cheng Sheng si fa eleggere re di Chu ma il generale Zhang Han lo sconfigge e lo uccide. Il comando dei ribelli passa ad un nobile, Xiang Yu e Liu Bong, uomo di umili origini. Xiang Yu sconfigge Zhang Han e Liu Bong marcia contro la capitale , XianYang.

206 Zi Ying si arrende.