A Beijing un’area per i musical

0
67

brodway-th8 gennaio 2009 - London ha West End, New York City ha Broadway e presto Beijing nel distretto Haidian avrà la sua area per i teatri e per tutti i tipi di performance e musical, il più grande spazio dell’Asia per la produzione di musical.

 

 

Sono già stati programmati i prossimi 5 anni di esibizioni teatrali. "Creative Beijing" nel nord ovest della capitale sarà la sede di 32 complessi teatrali per i musicals. I media locali l’hanno già ribattezzata la nuova "China's Broadway". L’area è la sede di 87 importanti colleges nazionali. Xu Feng, figura preminente della scena artistica teatrale, ha riferito che Beijing Nederlander New Century International Theater Management Co, sta sviluppando il progetto per "Creative Beijing". La compagnia di Xu, che ha portato sui palchi cinesi l’hits di Broadway “42nd Street”, lo scorso anno, ha scelto Beijing perché la capitale è un tradizionale centro culturale con il più grande pubblico ed i migliori talenti nell’ambito delle performances. Con l’investimento di 4,7 miliardi di RMB, il teatro principale ospiterà 2000 posti con altri 300 e 500 posti di rinforzo.

brodway

La zona diventerà la Broadway cinese per i conmpositori, gli scrittori, i performers gli attori ed i training. Li Yanping, sviluppatore del progetto e direttore del marketing di Beijing Shibo Real Estate ha riferito che la Nederlander Organization, una delle più grandi e con più esperienza operativa nel teatro dal vivo negli USA, sarà responsabile per lo sviluppo e per la creazione delle fondamenta della Broadway di Beijing. Il progetto spera di riuscire a portare in scena come minimo 100 musical all’anno. I musicals in China spesso sono progettati per essere recitati due o tre volte in altri teatri. Si crede che la nuova area dei teatri sarà una diretta competitrice del Beijing's National Center for the Performing Arts. Li ha aggiunto che al contrario del Teatro Nazionale la loro intenzione è di realizzare un vero e proprio mercato economico attivo attorno alla scena dei musicals facendo dei grandi profitti, producendo quindi anche souvenirs e istituendo agenzie alla ricerca di talenti. Gli spettacoli e i musical in stile occidentale sono un fenomeno molto popolare in Cina nelle grandi città, produzioni come Hair Spray, Aida e The Lion King hanno attirato un incredibile folla di spettatori nel 2008 a Beijing, nonostante l’industria cinese dei musicals è ancora in un periodo infantile, poiché mancano ancora le basi di produzione, il marketing ed il management. Durante la vigilia di natale si era tenuto in un teatro di Wuhan, nella provincia dello Hubei, una performance direttamente arrivata da Broadway.

Fonte:China Daily