La Cina contro la crescente disoccupazione

0
85

La Cina sta cercando di attuare un ambizioso piano economico per cercare di limitare al massimo i disastrosi effetti della crisi mondiale. In primo luogo uno dei fattori da salvaguardare è senz'altro quello di cercare di limitare l'ondata di licenziamenti che ha investito un po' tutto il mondo. Nonostante gli effetti della crisi abbiano colpito anche la quarta economia mondiale abbastanza pesantemente, il governo cinese sta cercando di correre ai ripari prima che sia troppo tardi. In particolare alcune regioni cinesi hanno più sofferto. Il settore manufatturiero della zona del Delta dello Yangtze, tradizionale motore economico della Terra di Mezzo, è stato difatti colpito piuttosto duramente. Situazione simile nel Jiangsu, dopo sono diminuite notevolmente le assunzioni. Le contromisure che presto verranno prese a livello regionale includono un monitoraggio continuo della situazione lavorativa, potenziando gli strumenti statistici riguardanti i licenziamenti e la domanda di lavoro, e soprattutto cercando di incentivare lo sviluppo di nuove attività commerciali attraverso corsi di specializzazione gratuiti per i disoccupati. La municipalità di Shanghai invece ha lanciato un programma di sussidi per lavoratori migranti e neo laureati.