Ice e Snow Festival di Harbin

0
147

harbin-thIl più grande festival della neve e del ghiaccio di tutto il mondo

 

 

 

5 gennaio 2009 - Harbin, la capitale della regione dell’Heilongjiang nel nord est della Cina, mette ancora a disposizione il suo famosissimo “Ice andSnow World Festival”. Tutti i visitatori possono ammirare le giganti sculture di neve e ghiaccio, ma possono anche entrare negli imponenti edifici, slittare e scivolare anche nelle sezioni ludiche dell’immensa area. La regione, che è ai confini con la Siberia, è diventata molto famosa in tutta la Cina per la possibilità del mantenimento, durante la stagione invernale, di sculture ed edifici interamente in ghiaccio e neve, scolpiti a mano dagli abitanti della zona. Ogni anno i cittadini di Harbin si cimentano in questi magnifici capolavori e competono per la realizzazione più originale ed innovativa. Sono più di 50 i team, tra cui molti studenti, cinesi che hanno preso parte alla gara.

harbin-00

harbin-00-lavoro

Yin Xuemian, un meteorologo dell’osservatorio dell’Heilongjiang aveva notato nel 2002 alcuni cambiamenti nel mantenimento delle sculture realizzate con la neve ed il ghiaccio. Ha raccontato che nel 2006 furono investiti molti soldi ed energia per ricostruire le strutture, ma poiché la temperatura continuava a salire, il tempo per le attività legate al ghiaccio e alla neve fu drasticamente ridotto. Allo stesso tempo le opere di Harbin, furono criticate globalmente poiché in Cina vi sono problemi di mancanza d’acqua. Sono state considerate uno spreco, poiché la neve ed il ghiaccio potevano essere utilizzati per le coltivazioni di riso o per ripristinare il problema dello scioglimento dei ghiacciai. Yin ha riferito che abitualmente quando in Cina si sente parlare dei problemi globali è unicamente un qualcosa di cui si parla e basta, ma dopo aver visto la documentazione a riguardo, le statistiche e gli attuali cambiamenti climatici la situazione è diventata realmente allarmante. La temperatura invernale di Harbin era sempre molto bassa ,anche sotto i 35°, mentre lo scorso inverno è notevolmente salita ed ha registrato il suo più alto record. La Cina ha iniziato a sviluppare una serie di campagne per combattere i cambiamenti climatici e cercare di trasformare e sviluppare tecnologie che sfruttano energia pulita.

harbin-01

harbin-01-lavori

harbin-01-lavoro

Quest’anno infatti all’interno del Festival è iniziato un dibattito su come, a causa dei cambiamenti climatici si possa mantenere l’aspetto creativo senza danneggiare l’ambiente. I partecipanti cinesi e stranieri si sono preoccupati del fatto che molte realizzazioni avessero una “vita” molto inferiore alla media di quella delle edizioni precedenti del Festival. Dei sinocanadesi hanno riferito che la situazione in Canada è molto simile a quella di Harbin: ogni anno si presenta un inverno sempre più caldo. Ironizzando sulla situazione vedevano Vancouver come una nuova Hong Kong. Abitualmente il Festival si tiene da metà dicembre fino ai primi di febbraio, ma le nuove condizioni climatiche non garantiscono più una così lunga durata.

harbin-02

harbin-02-lavoro

Quest’anno è stato realizzato il Babbo Natale più grande del mondo. La scultura che ritrae il faccione di Babbo Natale, completo di barba e cappello. è alta 24 metri ed è lunga 160 metri. Tang Guangjun, uno degli scultori ha raccontato delle enormi difficoltà nella realizzazione dell’opera a causa delle cambiate condizioni climatiche e per il mantenimento di una scultura così grande. Ha raccontato che durante la realizzazione si sono resi conto che era molto più larga ed alta di quella fatta per la scorsa edizione del Festival.

harbin-03-lavori

harbin-04

harbin-04-lavori

E’ stato molto difficile gestire i cambiamenti di temperatura poiché gli sbalzi tra giorno e notte hanno reso il clima caldo e freddo e quindi spesso la zona era bagnata e scivolosa, ma anche pericolosa per i partecipanti. Gli organizzatori hanno rivelato di aver dovuto mettere a disposizione della neve artificiale. La regione, ha sempre vissuto grazie al turismo del periodo invernale, poiché molti cinesi che sono affascinati dal Festival o che vogliono vivere l’esperienza di un bianco Natale, si sono mossi verso Harbin, ma ora le condizioni climatiche preoccupano la futura economia della regione. Gli uffici del turismo riferiscono che circa 800mila turisti cinesi spera di visitare il Festival di Harbin, questo rassicura un po’ l’amministrazione di Harbin.

harbin-babbonatale

Foto: Xinhua News Agency