Rainclouds over Wushan

0
99

rainclouds_over_wushanIl trentenne Mai Qiang si occupa della segnaletica presso la stazione portuale di Jiu Shizi sul fiume Yangzi.

RAINCLOUDS OVER WUSHAN - Wu shan yun yu - Inexpectation di Zhang Ming (1995)


Durata:
96'
Origine:
Cina
Produttore:
Sanping Han, Yunkai Huang
Produzione:
The Bejing Film Studio and The Bejing East-Earth Cultural Development Co., Ltd.
Montaggio:
Liu Libing, Qiang Wang, Ying Zhou
Sceneggiatura:
Zhu Wen
Fotografia:
Jiang Cheng Ding, Xiao feng Yao, Ming Zhou
Interpreti:
Zhang Xianmin, Zhong Ping, Wang Wenqiang, Bing Li, Zongdi Xiu, Liu Yang
Musica:
Liu Feng

rainclouds over wushanUn pomeriggio gli fa visita un suo allievo di disegno, Ma Bing, accompagnato dalla giovane Lili. Mentre Mai Qiang prepara una cena a base di pesce, i due si appartano nella sua camera da letto. La serata procede molto lentamente, dopo la succulenta cena ed un po' di liquore, i tre sono immersi in lunghissimi silenzi, interrotti solo dagli squilli di telefono, che informano della segnaletica di alta e bassa marea e dalla voce di una televisione dalle immagini distorte. Lili si annoia, così Mai Qiang propone di giocare a carte, la ragazza accetta a patto che il vincitore baci e passi la notte con il perdente. Ma Bing vince e seccato bacia il suo maestro, ma Lili vuole che la scommessa sia portata a termine. Imbarazzato l’allievo decide di dipingere per il suo maestro, ma non cogliendo alcun segno di approvazione, strappa e getta il disegno dalla finestra. I silenzi continuano e Ma Bing per romperli più volte chiede ai due che cosa pensino senza ottenere nulla di soddisfacente, così decide di appartarsi con Lili nella stanza di Mai Qiang. Dopo neppure pochi secondi la coppia agitata si lamenta della presenza di un serpente, Mai Qiang corre subito in loro aiuto, ma appena entra nella stanza viene rinchiuso con Lili dall’allievo, il quale ha organizzato il tutto poiché si sente in debito con il maestro. La giovane inizia a togliersi le calze, ma la timidezza dell’uomo non porta molto avanti la situazione, sempre più imbarazzato Mai Qiang decide di uscire dalla porta del retro. I due si ritrovano in spiaggia sotto un cielo blu lampeggiante e tuoneggiante. Lili salta ed urla, finché non decide di fare un bagno notturno; Mai Qiang è preoccupato che l’acqua sia troppo fredda per la giovane, ma lei non curante si tuffa ugualmente. L’acqua è gelata, ma la ragazza si ostina a sostenere che sia tiepida e non resiste più di tanto. La notte continua con la giovane annoiata che chiede alle navi che passano dove stiano andando. L’indomani mattina Ma Bing chiede al maestro come sia andata la nottata; Mai Qiang mente e dice di aver consumato.

Dall’altra parte della fiume Che Qing, una signora che lavora al rainclouds over wushanXiankelai Hotel è in procinto di affrontare il secondo matrimonio. Che Qing alla reception dell’hotel si occupa della registrazione dei clienti e mentre uno di questi dopo aver affermato di essere un criminale in fuga e quindi di non poter lasciare il suo nome, vede come in un’apparizione un marinaio con i capelli raccolti ed i baffetti. Come appare così scompare. Subito dopo arrivano tutti i clienti dell’Hotel a lamentarsi dei disservizi nelle stanze. Arriva il responsabile del Xiankelai, il quale dopo aver detto loro che in città non vi sono accomodazioni più economiche poiché in piena stagione turistica le stanze sono quasi tutte affittate, riesce a convincerli tutti a restare. Piove e durante l’ora del pranzo una collega di Che Qing, mentre le due mangiano una ciotola di paste le chiede come funzioni con il responsabile dell’Hotel, il quale da quando è rimasto vedovo ha seriamente intenzione di risposarsi, ma la donna è più interessata ad un giovane marinaio che lavora sulla “Princess Sheena” che non vede da tempo. A casa nel pomeriggio Che Qing nella cucina è convinta che qualcuno chiami il suo nome e chiede conferma al figlioletto Liang Er. Ma non vi è nessuno. Poco più tardi giunge a trovarla il responsabile del Xiankelai, con in dono una nuova cartella per il piccolo. La donna però è restia ad accettare il regalo, poiché, dopo che sono rimasti soli, rompe il silenzio affermando di non volersi risposare. Confessa di aver conosciuto questo marinaio che guadagna bene e si preoccupa di lei. Ormai tra loro è finita. Che Qing alla reception guarda sempre in direzione della strada in attesa del marinaio, che non si vede mai. Il responsabile dell’hotel però vedendola così decide di lamentare la sua situazione di cuore infranto, illuso dagli anni felici della loro lunga relazione, ma la donna seccata versa addosso all’uomo del the. La stessa notte Che Qing dopo aver controllato che il suo piccolo abbia terminato i compiti, si fa un bagno pronta per affrontare la giornata successiva in cui dovrà procurare nuovi clienti per hotel.

Nella stessa città lavora Wu Gang, un poliziotto presso la stazione di Nanmenkou. Questi ha fissato per l’8 giugno il suo matrimonio e per questo motivo si dirige da Mr Huang, il quale con cura e maestria prepara nella sua bottega a porte aperte le fedi nuziali. Mentre l’artigiano è all’opera controllato dal futuro sposo, sopraggiunge il responsabile del Xiankelai Hotel, il quale inizialmente lo avverte che molte case del quartiere dove il poliziotto abita hanno bisogno di restauro e successivamente afferma di avere un caso per lui. L’uomo sostiene di aver visto fuggire qualcuno dopo uno stupro avvenuto nel suo hotel. Nel pomeriggio Wu Gang si dirige allo Xiankelai per interrogare la vittima, la quale è proprio Che Qing. La donna però dopo molte domande continua a negare l’accaduto. Il poliziotto se ne va, ma il responsabile dell’hotel è convinto che ella non abbia voluto rendere pubblico l’evento per evitare pettegolezzi. Un pomeriggio per strada l’uomo avverte il poliziotto di aver trovato lo stupratore: Mai Qiang. Questi interrogato conferma di aver dormito con la donna, ma di averla anche pagata. Per questo nuovo particolare la polizia decide di interrogare anche Ma Bing, il quale era con l’amico prima dell’accaduto. Ma Bing conferma che erano tutti e due ubriachi e che inizialmente il suo maestro aveva rifiutato di andare con una donna a pagamento, ma Mai Qiang confessa di averci ripensato e di aver accettato l’offerta. In seguito l’uomo racconta di aver offerto i soldi alla donna senza che Che Qing li avesse chiesti e rainclouds over wushanche pensa di essere innamorato poiché la conosce di vista da tempo. Wu Gang consiglia caldamente a Mai Bing di sposarsi e di non pagare per fare del sesso. Mai Qiang è libero. La sera l’uomo come la donna dalla riva opposta si trovano a guardare il fiume, l’uno nella direzione dell’abitazione dell’altro. Un pomeriggio mentre Wu Gang distribuisce dolcetti per festeggiare le imminenti nozze incontra il responsabile dell’hotel, profondamente deluso dall’accaduto. Mai Qiang dopo aver parlato con l’allievo, una sera decide di attraversare a nuoto il fiume e raggiungere la casa di Che Qing, la quale senza profilare parola lo schiaffeggia. I due ritornano alle loro vite.

Se i tre episodi trovano collante quando tutti i protagonisti si incontrano ed incrociano nell’ultimo capitolo, i lunghi silenzi, un colore e dei gesti ripetitivi ricorrono in tutte e tre le storie. Frasi mai dette, discorsi pronunziati a metà nella speranza che l’altro o l’altra capisca il non detto fanno parte delle vite di tutti gli interpreti. Molto spesso il rumore dei tuoni penetra nelle esistenze dei protagonisti e si fa carico delle parole non pronunziate. Ricorre nei tre episodi la stessa scena eseguita da diversi interpreti: due mani prendono da un secchio due pesci, questi, dopo essere stati controllati, vengono tagliati dalle stesse mani che si sporcano di sangue. La fotografia è molto studiata, nel primo episodio i colori sono più sbiaditi, forse come la solitudine di Mai Qiang, il quale col disegnare riempie i tempi morti, interrotti solo dallo squillare del telefono e dal vociare della TV. Il pallore dei colorirainclouds over wushan si accende improvvisamente la notte in cui sulla spiaggia Lili si tuffa nel fiume. Il cielo si tinge di un blu elettrico carico e le luci della città dall’altra parte del corso d'acqua brillano come stelle. Il secondo ed il terzo episodio invece presentano colori vivi ed in entrambi ritorna il blu elettrico del cielo tuoneggiante. Molto curate sono le scene in cui Che Qing dopo aver attaccato il tubo dell’acqua della lavatrice rivela il suo nuovo amore e guarda dal coperchio aperto dell’elettrodomestico, i panni roteare nell’acqua del lavaggio; e ricercata è anche la scena fotografica dove la donna si appresta al bagno ed il figlioletto nella penombra osserva una tenda bianca che separa in due la stanza e dalla quale filtra la luce di una finestra che mette in risalto la silouette della madre, che si lava lentamente. Anche se tutta la pellicola è velata dalla malinconia di amori senza un seguito, dove solo il poliziotto, forse perché ancora giovane, affronta i sentimenti con più serenità e facilità, non mancano piccolissime macchiette agro-dolci: Mai Qiang che offre un suo disegno come carta igienica all’allievo, che si rifiuta di utilizzare l'opera o quella dove una parrucchiera che dopo aver spazzolato i capelli di un cliente, scopre che questi è calvo e porta una parrucca. Tra la semplicità ed antichità dei sentimenti che non danno un preciso anno di collocazione, possiamo però intuire l'ambientazione della narrazione da coca cola, pepsi e sprite che compaiono spesso come sfondo nelle scene della storia. Saranno gli sponsor o sono finite casualmente nelle inquadrature poiché presenti in abbondanza anche negli angoli più remoti della Cina?