One Hundred

0
50

Il diciassettenne Ma Hui sogna da dieci anni di diventare poliziotto e trasmette il suo entusiasmo all’amico Yu Yan.

 

One Hundred – Yibaige di Teng Huatao (2001)

Durata: 88′
Origine: Cina
Produttore: Yang Buting, Cao Biao, Tong Gang
Produzione: Beijing Film Studio, China Film Group Corp
Sceneggiatura: Li Wei
Fotografia: Cao Dun
Montaggio: Kong Jinlei
Musica: Xiang Min
Interpreti: Cui Lin, Chi Jia, Fu Biao, Tong Dawei, Yang Xue, Jiang Wu
Direttore artistico: Yu Qiang

Dopo che è stato respinto al colloquio per l’Accademia di Polizia perché troppo giovane, il vicino di casa Sun dice a Ma Hui che per essere accettato dalla polizia deve catturare cento ladri. Armati di manganelli fatti in casa, Ma Hui e Yu Yan pattugliano le strade, i trasporti pubblici e i negozi in cerca di borseggiatori. Il poliziotto locale, Shi Liang, è colpito dal loro impegno e li assegna alla squadra di civili del comitato di quartiere. Quando però catturano il primo borseggiatore, nel labirinto del mercato di Jinbao, mandano all’aria un’operazione che la polizia aveva in corso da un mese per colpire le bande locali. Tornati al loro distretto, vengono addestrati da Shi Lang, che spiega loro come tracciare profili psicologici, e insegna ai due ragazzi il funzionamento della legge e l’umiltà. La macchina da presa di Cao Dun a volte è importuna, ma in gran parte eccelle nel catturare la feticizzazione dell’uniforme di polizia da parte di Ma Hui e l’isolamento dei due ragazzi dai loro genitori, con la madre di Ma Hui ripresa in inquadrature rapide o riflessioni sfocate. La giocosità del film, trasmessa anche dalla musica, viene sintetizzata nella scena finale, una faticosa ripresa di quattro minuti e mezzo nella quale Ma Hui e Yu Yan inseguono la loro preda nella Città Proibita. Il caratterista Fu Biao è carismatico quanto basta nel ruolo di Zio Sun, “guida spirituale” dei due ragazzi, prossimo ad una crisi di mezz’età.

C’è anche un cameo di Jiang Wu, un habitué di Udine (Shower, All the Way) nei panni del poliziotto duro che salva i ragazzi dai gangster nel mercato di Jinbao. Ma a distinguersi davvero sono i due volti nuovi, Cui Lin e Cui Jia, nel ruolo dei due teenager idealisti che stanno al centro del film, costretti a confrontarsi con le ambiguità della vita.

Si ringrazia per la collaborazione il Far East Film Festival