Cina: licenziato a causa del funerale della madre

0
157

6 Gennaio 2008 - Un ufficiale della provincia del sud della Cina del Guangdong è stato licenziato dopo aver indetto una cerimonia funebre stravagante per la madre deceduta.

La notizia è stata ufficialmente riportata dal dipartimento dei controlli e censura della provincia del Guangdong.
Xie Pingfa, direttore di un ufficio molto importante della città di Lufeng ha fatto celebrare il funerale della madre il 17 novembre del 2007, invitando più di mille persone, comprese otto ufficiali e lavoratori del suo ufficio, sia per la commemorazione funebre che per la processione.

L'occasione è apparsa insolita e stravagante, tanto da far parlare I cittadini locali tumultuosamente e da far insorgere una serie di pettegolezzi che sono arrivati fino alle orecchie del Guangdong Provincial Commission for Discipline Inspection of the Communist Party of China (CPC) che ha deciso così di investigare sul caso.

A termine di tale indagine la commissione ha deciso di rimuovere Xie dal suo posto poiché ha ritenuto che il caso abbia dato una cattiva immagine ed influenza sociale.

La cosa che non è per nulla chiara è quale sia l'immagine cattiva o influenza sociale negativa promossa da Xie, dato che oltre al gran numero di persone invitate non sembra aver fatto altro. E' chiaro che mettere in atto una così numerosa processione dimostra l'investimento di una grande somma di denaro, ma essendo la cifra messa a coprire le spese di una cerimonia funeraria, forse sarebbe da analizzare meglio il caso.

Fonte: Xinhuanet