Hu Jintao in visita ai malati di AIDS

0
44

Fino a pochi anni fa era impensabile trovare nei giornali cinesi una notizia di questo tipo: il presidente visita i malati sieropositivi durante la Giornata Mondiale dell’AIDS.

Ancora nel 2000 la Cina si rifiutava di ammettere la diffusione epidemica della malattia sul suolo nazionale, fino a ritrovarsi, nel 2001 con quasi un milione di malati e senza avere un piano o gli strumenti adeguati per fronteggiare questa crisi. E’ la terza volta che il premier Hu Jintao si reca in visita ai malati nei centri ospedalieri della capitale per cercare di rimuovere i pregiudizi della popolazione contro i malati di AIDS. Non si hanno stime precise del numero di persone che hanno contratto il virus, e le statistiche indicano un numero variabile tra le 450.000 e il milione e mezzo di unità. Il primo caso di HIV in Cina risale al 1983 e nel 1985 muore il primo malato sul suolo cinese.