Serie di attentati a bus a Kunming

0
49
21 luglio 2008 – Una serie di esplosioni all’interno di due o tre bus hanno scosso stamattina (la prima alle 7, la seconda un’ora dopo) Kunming, capitale dello Yunnan, in Cina Meridionale.

Al-Jazeera suggerisce un legame degli attentati con gli scontri di sabato scorso avvenuti a Menglian, nel sud della provincia, dove sono morti 2 contadini. 54 persone, tra cui 41 poliziotti, sono rimaste ferite.
Secondo i media locali, la prima esplosione è avvenuta nella zona centrale di Panjiawan, in Renmin Xi Lu, la seconda all’incrocio tra Renmin Xi Lu e Changyuan Lu. Durante la conferenza stampa che si è tenuta nel pomeriggio, Liu Zhen, a capo dell’ufficio dell’informazione e della propaganda di Kunming, ha ammesso di essere rimasto completamente sorpreso e sconvolto da quanto accaduto ma ha lasciato intendere che le cause delle esplosioni sono dolose e deliberate. La prima esplosione, secondo i testimoni è stata la più violenta. Gli interni degli autobus sono andati parzialmente distrutti. Al momento tutta l’area che si sviluppa lungo Renmin Lu e le vie circostanti, è tenuta sotto controllo dalla polizia.