Divieto di cattivo alito

0
66

3 Gennaio 2008 – I tassisti del nordest della città di Lanzhou hanno ricevuto il divieto di mangiare cibi che procurino alitosi, e per questo motivo, in questo periodo, sono sotto stretto controllo fino alle prossime vacanze del Festival di Primavera in occasione dei festeggiamenti del Nuovo Anno Lunare Cinese.

Il divieto li obbliga a stare lontani da cipolle ed aglio, abitualmente molto usati nella cucina cinese e apprezzati molto nel nord anche per le loro proprietà disinfettanti e germicide.

Il Lanzhou Daily ha riferito che oltre all’igiene orale i guidatori di taxi della città saranno sottoposti ad una serie di check sul loro aspetto.

Un tassista della città che si rispetti, dovrà indossare un’uniforme e dei guanti, portare i capelli pettinati ed avere le unghie ben tagliate. Agli uomini non è concesso radersi la testa o portare la barba, mentre le donne non possono colorarsi i capelli con colori non naturali o avere make up troppo pesanti.

Le vetture dovranno essere pulite e presentare sempre tutte le licenze necessarie per esercitare la professione di tassista. Solo dopo aver risposto a tutti questi requisiti i tassisti potranno ottenere un certificato che li autorizzi e qualifichi tra i trasportatori autorizzati del Festival di Primavera.

A Lnzhou vi sono all’incirca 5000 taxi che durante le vacanze tra gennaio e marzo saranno parte attiva del traffico, per questo la polizia ha già iniziato i controlli d’approvazione.

Non è la prima volta in Cina che vengono messi sotto controllo i tassisti, cosa non molto differente capitò lo scorso marzo quando venne approvata una legge a Pechino sul monitoraggio dei tassisti della capitale, per evitare brutte figure in previsione delle Olimpiadi del 2008.

Fonte: CRIEnglish

Foto: Lanzhou Daily