China’s First Graffiti Exhibition di Pechino

0
93

8 Novembre 2007 – Si è tenuta al Beijing International Exhibition Hall Square la China’s first Graffiti Exhibition, l’evento ha introdotto al pubblico il genere dei graffiti con murales, quadri ed istallazioni a tema.

L’esposizione, della durata di quattro giorni, che è inserita nel programma del China International Cultural and Creative Industry Expo, propone ai suoi visitatori un muro di 300 metri artisticamente decorato e altri muri a tema olimpico. Tutti coloro che visiteranno la Graffiti Exhibition sono invitati inoltre a lasciar scritto su un muro i propri migliori auguri e speranze per i giochi olimpici di Pechino 2008.

Protagonisti oltre ai graffiti sono i loro creatori, artisti professionisti specializzati nella tecnica, invitati a dare dimostrazioni dal vivo ai partecipanti, che potranno anche loro cimentarsi nel provare a lasciare la propria impronta artistica.

Xu Boqian, che ha pianificato l’evento spera che possa essere anche un trampolino per i giovani artisti che esercitano questa tecnica per mostrarsi al pubblico. A questi viene data la possibilità di proporre oltre ai graffiti il design di abiti, calzature, berretti e tutto ciò che si può graficamente integrare nel mercato, come ail design interno per gli uffici, infatti l’arte dei graffiti è andata oltre il suo luogo di nascita, cioè il semplice muro.

L’artista Heng Xin di Jiumen durante un workshop tha voluto spiegare le differenze che vi sono tra le varie forme di graffiti, come tra visual graffiti ed i traditional graffiti. Heng insiste nel fatto che per lui è importante cercare nei suoi graffiti i sogni e non i graffiti.

Oltre alla pittura graffiti sui muri, l’artista ha spigato che vi è quella su terreno, molto più complessa poiché richiede molto più tempo. Lui ed il suo team di sei componenti hanno infatti impiegato una settimana a realizzarne uno a tema olimpico chiamato Diving Pool proprio per l’esibizione.

Inoltre, un tema importante affrontato in questa esibizione è l’integrazione appropriata tra i graffiti nelle strutture antiche e strade.

I graffiti, che in passato venivano visti più come marchi scomodi, che come forme artisitche sono in Cina sempre più presi in considerazione ed incoraggiati dai governi locali come forme di decorazione per abbellire  i muri delle citttà. Infatti è sempre più facile trovare percorsi con realizzazioni a tema oltre alle vecchie composizioni che per lo più una volta decoravano unicamente le scuole materne, elementari o accademie d’arte.

Foto:CRIENGLISH.com – Xu Liuliu