L'ASCESA DELLA NUOVA FOTOGRAFIA CINESE

0
86

Generalmente, usiamo il termine Cina per indicare i Cinesi del continente, è a questo che intendiamo far riferimento in questo articolo.
Il termine "La nuova fotografia Cinese" emerge dal fenomeno fotografico concettuale che ha avuto un ruolo significativo nell'arte contemporanea Cinese a partire dal 1990.
La mostra Cina /Avanguardia infatti, tenutasi a Pechino alla China National Gallery nel 1989, può essere vista come un punto di svolta per l'arte contemporanea Cinese, dopo questa mostra un movimento che si può definire una Nuova Ondata nell'arte moderna Cinese, prende gradualmente piede sul Continente e comincia a formarsi un'arte contemporanea Cinese che prende spunto dallo slogan "preoccupazione adesso e ora" (Concern for the here and now).
Dalla metà degli anni novanta in particolare si assiste ad un sviluppo pluralistico di "forme dell'arte contemporanea", sempre più artisti iniziano ad usare il video, le installazioni, le performance, la fotografia e altri mezzi mediatici. Ma in questo periodo la Cina è ad un livello inferiore a quello di un paese industrializzato in campo economico, tecnologico e industriale e alcune forme d'arte richiedono un notevole supporto finanziario per i costi tecnologici, pertanto lavori su video, le installazioni su larga scala e la fotografia hanno un risultato che raramente può essere paragonato a quello dei Paesi Industrializzati sia per la quantità che per la qualità. Altri tipi di arte invece, come l'arte della Performance, il video digitale e la fotografia concettuale dipendono meno dal sostegno tecnologico e finanziario e possono essere realizzati più facilmente, pertanto i lavori d'arte di questo genere più accessibile sono cresciuti molto rapidamente sia in qualità che quantità laddove lo standard è di uguale capacità di dialogo con lo stesso genere d'arte del resto del mondo.
La fotografia era in origine una forma d'arte tecnologica e costosa perché richiedeva il controllo e la manipolazione della formazione-immagine e del materiale sensibilità-luce.
In Cina, infatti l'arte fotografica è stata spesso chiamata "l'arte della luce e dell'ombra" e la superiorità o inferiorità del tradizionale lavoro fotografico Cinese era giudicato principalmente secondo l'accuratezza dell'esposizione e gli effetti speciali creati nella camera oscura. La precisione delle apparecchiature fotografiche ha un effetto importante sulla nitidezza delle fotografie e sulla rappresentazione del colore e di conseguenza gli elementi tecnici del tradizionale lavoro fotografico Cinese sono stati enfatizzati al punto da diventare la base standard con la quale i lavori fotografici vengono giudicati.
L'emergenza della fotografia concettuale sovverte l'incrollabile posizione standard della tradizionale arte fotografica e fornisce molte nuove possibilità alla fotografia di rivelare la vita contemporanea.
La fotografia concettuale è partita dalla tradizionale arte fotografica e ne ha invalidato gli standard, per dirla in altre parole, l'arte fotografica è stata liberata dallo stretto standard della tradizionale arte fotografica.
Il primo artista che ha lavorato con la fotografia concettuale in Cina non ha studiato o non è mai stato istruito alla fotografia. La fotografia concettuale è molto vicino all'arte concettuale più della fotografia tradizionale - si può affermare che è l'arte concettuale espressa attraverso la fotografia. La fotografia concettuale è in un certo modo, un sottoprodotto della nostra eccessiva specialistica educazione scolastica. Un aspetto specialistico dello studio artistico è l'istruzione con tecniche particolari, un altro aspetto è coltivazione dell'interesse artistico. Poiché lo studio dell'arte in Cina mette troppa enfasi sulla specializzazione tecnica e sull'uniformità dell'interesse artistico, questo ha fatto sì che gli studenti restassero attaccati alle forme convenzionali e tecniche. Adesso che la fotografia è divenuta di uso ordinario e giornaliero, molti artisti senza un'esperienza con la fotografia stanno sperimentando e hanno trasferito le loro conoscenze e il loro sapere da altre forme artistiche dentro la fotografia, dando a quest'ultima un nuovo look.
L'ascesa della fotografia concettuale in Cina inoltre ha beneficiato dell'arte concettuale trovando nuovamente il favore dell'avanguardia Cinese e degli artisti sperimentali negli anni 90'. Negli anni 80', l'aspetto principale che riguardava gli artisti dell'avanguardia Cinese erano loro stessi e i loro problemi di carattere storico. Dagli anni 90', gli artisti Cinesi dell'avanguardia hanno trasferito la loro attenzione sul problema dello stato esistenziale della società contemporanea Cinese. Il metodo di arte concettuale è adatto a dirigere e velocemente rappresentare le idee dell'artista e inoltre non c'è la necessità di preoccuparsi dove avviene il loro incontro con gli standard interni alla storia dell'arte. Difatti, vista l'indeterminazione di una reale vita sociale Cinese con semplici standard artistici non è possibile giudicare l'esperienza della vita reale in continuo movimento della società; per come la vedo, la drammatica qualità della vita reale e di gran lunga più lontana dal quegli standard. E' contro questo passato che i primi lavori Cinesi della fotografia concettuale usavano le lenti delle macchine fotografiche per fare delle interpretazione estetiche della vita di tutti i giorni.
La fotografia concettuale Cinese, ha distanziato se stessa dalla tradizionale arte fotografica, sviluppando un nuovo spazio per l'arte fotografica. Lo sforzo di molti artisti a dato il via al metodo di fotografarsi, iniettando la fotografia concettuale con diversi tipi di esperienza visuale. Perché la novità della fotografia concettuale in Cina, era incapace di fissare rigidi giudizi standard alla maniera della tradizionale arte fotografica Cinese ed era molto più sperimentale in natura. I fattori potenziali e determinanti dell'arte sperimentale sono una nuova esperienza di vita e di esistenza;
l'Arte non dipenderà mai dalla tecnologia, dovrebbe essere una forza creativa del pensiero e della vita e, in questo momento la fotografia concettuale Cinese sta appena diventando una forza creativa.
Il termine "La nuova fotografia Cinese" fu proposto alla seconda Pingyao Festival della Fotografia Internazionale del 2002. Quando Gao Bo, fotografo e responsabile curatore dell' annuale festival della fotografia, mi ha invitato per curare una parte della mostra ed io ho presentato un progetto per la mostra che fosse dedicato alla fotografia concettuale Cinese. Gao Bo mi suggerì che un'idea di fotografia concettuale troppo esplicita poteva rischiare di essere estromessa dal campo visuale della corrente principale della fotografia e di conseguenza avremmo dovuto trovare un altro nome. Cosi decidemmo per il termine "Nuova Fotografia" e decidemmo che questo titolo fosse eventualmente utilizzato per la parte chiamata Cotton Mill della mostra di Pingyao e per l'intera mostra da me curata.
Negli anni 80', i critici fotografici Cinesi usavano già il termine di "Nuova onda Fotografica" per descrivere il variegato nuovo fenomeno di quel tempo e dall'Aprile in avanti anche per il nuovo gruppo di fotografi. Nella storia dell'arte moderna, un grande numero di termini artistici sono stati usati, per esempio Neo-realismo e Neo-espressionismo, per enfatizzare la differenza dal già esistente o convenzionale modo dell'arte. Tutti i termini artistici usati nella storia dell'arte sono solo dei codici descrittivi e molti termini attualmente usati derivano dalla errata-interpretazione o fraintendimento dei lavori artistici che si volevano descrivere, come l'Impressionismo, il Fauvismo e cosi via. Nella "Nuova Fotografia" in un articolo che ho scritto per la mostra La Nuova Fotografia Cinese che ho curato a Pingyao Festival Internazionale della Fotografia, ho spiegato che "…al tempo d'oggi, noi stiamo usando un termine non-originale La nuova Fotografia" per descrivere approssimativamente la costante crescita non-tradizionale del genere di fotografia", in altre parole il titolo La Nuova Fotografia Cinese veniva usato come strategia per suggerire una nuova fotografia estetica. Il nostro uso di questo termine creò una grossa disputa all'interno dei circoli della fotografia e ne fu discusso lungamente da un grande numero di fotografi al simposium che abbiamo organizzato durante il Festival.
Io credo che, vista la monotonia che pervade la contemporaneità della Fotografia Cinese allo stato attuale, il nostro lavoro è ancora allo stadio di rottura con la rigida tradizione degli standard estetici della tradizionale fotografia Cinese. Noi non siamo ancora in grado di proporre concetti perfetti, con una grande creatività originale, e che sia in grado di influenzare il trend della fotografia Mondiale. Noi siamo ancora alla soglia del nuovo, abbiamo solo diversificato i modi di fare fotografia e proporre il termine Nuova Fotografia non implica in nessun modo un verdetto finale: il nostro scopo è quello di indicare a questo nuovo modo di fare fotografia come aggiungere benzina sul fuoco. Noi non usiamo il termine La Nuova Fotografia Cinese per porre una standard autoritario (dopo tutto, come potrebbe essere deciso da noi?) ma con l'intenzione di incoraggiare la fotografia Cinese ad andare avanti con nuove possibilità. Non saranno solo i fotografi professionisti a poter scoprire queste possibilità ma tutti quelli che lavoreranno nella vasta struttura della fotografia Cinese contemporanea. Guardando alla realtà della Nuova Fotografia Cinese, si può notare una vasta base di artisti contemporanei Cinesi che hanno ardentemente dato il benvenuto a questo movimento rivoluzionario di questo tipo di fotografia. Se la fotografia esiste ancora come la grande arte, allora naturalmente varrà la pena che molti artisti contemporanei Cinesi la seguono.
La stragrande maggioranza degli arte e il loro lavoro fotografico offre una rappresentazione visiva dello stato della nuova fotografia Cinese oggi. Out of the Red è la più omni-comprensiva raccolta di fotografi contemporanei cinesi mai pubblicata fuori dalla Cina al momento ed io spero che possa introdurre la nuova fotografia Cinese a molti amici in tutto il mondo e dare un'idea della nuova ondata dell'arte contemporanea che si sta sviluppando in Cina. Questi lavori mostrano l'indipendenza dei valori spirituali degli artisti contemporanei Cinesi e il loro libero spirito artistico di esplorazione; la pubblicazione di questo libro è una affermazione del lavoro creativo che parecchi eccezionali artisti hanno costruito nel corso degli anni. Vorrei qui, ringraziare Primo Marella per il suo duro lavoro nel promuovere la Nuova Fotografia Cinese e aprire così le porte attraverso la quale entrare nella società Internazionale, in quanto sono convinto che un lavoro del genere è un legame indispensabile per gli scambi artistici su scala globale.