Gli archeologi cinesi si interrogano sulla mummia di uno sciamano caucasico

0
200

sciamano_caucasicoUn gruppo di scienziati cinesi sta cercando di identificare una antica mummia di circa 2800 anni fa di un uomo, apparentemente caucasico, in una tomba dello Xinjiang, la regione più occidentale della Cina, abitata prevalentemente da minoranze musulmane.

Le condizioni della mummia sono soddisfacenti. Gli esperti dicono che potrebbe trattarsi di uno sciamano; la mummia è tenuta sotto osservazione dal 2003, anno in cui è stata ritrovata. Particolarmente interessante la presenza di una borsa contenente foglie di marijuana che gli archeologi hanno trovato sepolta assieme agli indumenti della mummia. "Dai suoi indumenti e dalla presenza delle foglie di marijuana possiamo supporre che l'uomo possa essere stato uno sciamano dell'età tra i 40 e i 50 anni al momento della morte." ha spiegato il noto storico Li Xiao.

 
 
 

Dalla mummia ritrovata in un'antica tomba a Turpan, una tra le 600 ritrovate tra le spedizioni del 2003 in oltre 2000 tombe nella zona (del periodo 618 - 907), gli scienziati potrebbero ricavare preziose informazioni riguardo alla misteriosa vita degli sciamani. A metà dicembre gli scienziati avevano preso la decisione di spogliare la mummia al fine di porre un freno al processo di decadimento dei tessuti, e per dare qualche risposta agli interrogativi concerneti lo stile di vita degli sciamani. La mummia è rimasta perfettamente intatta avvolta nei suoi indumenti pesanti, con ancora il cappello e stivali. I vestiti sono prevalentemente di colore marone: il mantello è rosso e marrone con decorazioni a foggia di ragnatela triangolare, e i pantaloni sono dello stesso colore con motivi ondulanti. Lo sciamano indossava anche orecchini di grandi dimensioni d'oro e rame, un amuleto turchese, una sbarra di rame nella mano destra ed un'ascia di bronzo nella sinistra. Le mani si incrociavano all'altezza del petto. Il cadavere misure 120 centimetri; le gambe non più di 80. La foglie di marijuana non devono sorprendere. In molte culture sciamaniche venivano considerate come un mezzo per raggiungere l'estasi mistica.

Fonte & Foto: Xinhua