Le gestanti cinesi hanno limitazioni d'ingresso ad Hong Kong

0
87

1 febbraio 2007 - Le donne cinesi incinte, che decidono di partorire ad Hong Kong da ora dovranno pagare di più. Da oggi, le donne provenienti dalla Cina, che aspettano un bambino e sono in prossimità della data del parto non potranno entrare ad Hong Kong e saranno mandate via, se non daranno prova di aver uno specifico appuntamento con un ginecologo di un'ospedale dell'isola.

Nel frattempo le spese per le partorienti della mainland cinese che volessero dare alla luce i loro bambini nell'ex colonia britannica sono arrivate a 48000 HK $, una cifra considerevole rispetto alla precedente di 9000 HK $.

Nonostante l'iter sia divenuto più complesso molte donne cinesi della mainland continuano ancora a progettare il periodo del travaglio e del parto ad Hong Kong, tante infatti credono che la possibilità di guadagnare una residenza di Hong Kong per i propri figli possa essere un'investimento per il loro futuro, che potrà contribuire in maniera positiva per la loro crescita. Altre invece sperano di avere dei vantaggi da sistemi sanitari, igiene e ricerca medica più avanzata, poiché cercano di evitare le situazioni di affollamento e poca cura delle gestanti che si può riscontrare in Cina, anche perché è iniziato il periodo del baby boom.

Personalmente non sono convinta della giustificazione che prende come escamotage il fattore igiene, poiché negli ultimi anni in Cina sono state create e sviluppate numerose realtà ospedaliere, ovviamente a pagamento, con garanzie di supporto medico sanitario ed igienico.
Addirittura negli ultimi mesi era uscita proprio sui media di stato cinese la notizia di un ospedale a 5 stelle per le donne partorienti ... ma allora se vi è una realtà nella mainland, perché spendere per un biglietto aereo non indifferente, perché fare un viaggio con un pancione in un momento in cui sarebbe meglio rilassarsi, perché pagare una sovrattassa di quasi 5000 euro ???

Da metà dicembre, Xinhua e altri media cinesi riportavano il grande successo ed il numero crescente di prenotazioni. Xiyue Postnatal Hospital, a Shanghai è sempre stato presentato come un luogo di relax, per le sue ottime forniture e servizi per madri e neonati in periodo di degenza post parto. Piscina, corsi di cura dei neonati, yoga e ginnastica, campo da golf e da tennis, bar karaoke per i parenti ed amici in visita.
Alcune donne cinesi, dopo il parto decidono di trascorre anche un mese di convalescenza all'ospedale, dopo il parto, poiché un'antica tradizione vuole che in questo periodo le donne siano più vulnerabili agli spiriti maligni. La stanza più economica costa 40000 RMB (circa 4000 Euro) per un mese ( 14 volte di più della medi mensile di uno stipendio di Shanghai), mentre la suite al giorno costa circa 10000 RMB. L'ospedale dice che il costo è ragionevole (?) poiché i servizi ed i mezzi offerti sono alti e qualitativi. Le suite hanno stanze separate per madre e bebé (a che pro, nessuna donna dopo un parto vuole separarsi dal figlio ?!?!?!), la stanza per la babysitter ed in qualità di veri e propri appartamenti hanno anche un karaoke bar. Viene garantita inoltre una babysitter a totale disposizione del neonato, quando la madre si rilassa nelle attività offerte dall'ospedale. I media riportano che una babysitter esperta costa circa 4000 RMB al mese ( 400 Euro) e le spese di ricovero ospedaliero postparto per un mese, a Beijing e Shanghai, sono di 10000 RMB (circa 1000 Euro).

Anche se i media anglosassoni si chiedono come delle famiglie possano affrontare tali spese, sono i primi a ricordarsi che molti cinesi a Shanghai investono nel lusso: Bentley, Cartier, Prada etc ...

Beh, 48000 più altre spese ed una residenza, nonostante siano per un breve periodo, per alcune madri appaiono un investimento migliore di 40000 per un mese senza ulteriori strade per i propri nascituri.

Wang Yiliang, uno dei manager dell'ospedale, riferisce che molte prenotazioni per l'ospedale a cinque stelle di Shanghai, arrivano da Hong Kong, Macao, Taiwan. (il discorso igiene risulta quindi essere un vero e proprio pretesto ...)

Infatti la reale spiegazione è l'amore per la propria creatura ed il fatto di desiderare più possibilità per il futuro ... l'igiene in Cina continua a progredire, ma la realtà e che i cinesi con larghe possibilità economiche vogliono sempre di più ... vogliono opportunità migliori per se stessi e per i figli.

Fonte: Beijing Time - China.org - CRIEnglish-
Guardian.co.uk, Jonathan Watts - Xinhua
Foto: China.org