Una moderna concubina racconta online la sua vita da amante

0
87

A Zhen, una cittadina cinese di Shenzhen, è immediatamente divenuta un cyber personaggio sensazionale per la “censura” quando ha postato, sul sito d’appuntamenti del sud della Cina bbs.yeeyoo.com, una serie di foto dove “indossa” degli abiti che spiegano la sua vita di amante (o “ernai” in cinese, versione moderna della concubina o seconda moglie segreta) ed ha lasciato dei commenti sulle sue esperienze. Cqnew.net ha riportato che in città vi è stato immediatamente un boom di visite alle immagini da lei postate.

A Zhen ha raccontato la sua vita passata in miseria, prima di diventare un’amante ed è stata molto presa in considerazione nel forum quando ha iniziato a descrivere nei dettagli come lo è diventata, descrivendo le sue audaci e sfacciate imprese sessuali e inserendo foto bollenti che attirano l’attenzione.

Ha scritto di provenire dalla campagna ma ora di essere a suo agio divertendosi e godendosi la vita in una metropoli così prosperosa come Shenzhen. Benché le donne la considerino dannosa chiamandola “ernai” e sia rifiutata con disprezzo dalla società, A Zhen crede che personalmente ha una vita piacevole e spensierata. Priva di una buona educazione scolastica, si ritiene ugualmente molto fortunata, baciata dalla gioventù e dalla bellezza, che la possono aiutare a vivere una vita migliore. La sua candidatura nel sito con le foto sexy ha creato un mormorio tra i cittadini ed ha ottenuto più di 201000 commenti in un mese dalla postazione delle immagini con la sua presentazione (tanto che il sito in Home page mette un flash banner dove appare anche la sua immagine fra le altre ragazze che si propongono per gli appuntamenti).

Un numero ristretto di cittadini di Shenzhen ha dimostrato un po’ di comprensione e simpatia per la ragazza, mentre il numero di quelli che dubitano di lei o la disprezzano è elevato. Alcuni pensano che la ragazza menta, un cittadino con nickname “fly_long” ha scritto che le donne come lei vogliono vivere una vita felice, mentre “Qing Qing Lue Sha” le ha consigliato di impegnarsi e crescere, da sola in modo tale da raggiungere ed ottenere il rispetto della gente. A Zhen ha risposto che sta solo registrando, come in un diario, la sua vita, che non ritiene affatto essere umiliante. In qualità di amante ha le sue miserie ed è incompresa, solamente scaricando ciò che la fa star male può momentaneamente sentirsi meglio. I sociologi, credono che la decisione della giovane di postare la sua vita privata da amante online, rappresenta un collasso morale della società e dimostra la necessità di ricrearne una nuova.

Zhong Yaoqi, un sociologo del Chongqing Municipal Academy of Social Science, ha aggiunto che le ragioni per cui la ragazza ha pubblicato le sue foto nude e pubblicizzato la sua vita come amante, in passato sarebbero state unicamente giudicate moralmente inaccettabile; il caso dimostra che il sistema giace nel collasso morale della società, che è afflitto da molte malattie e comportamenti di ogni tipo sono compresi e supportati. Per questo ritiene necessario ed imperativo che venga ricostituito un sistema morale sociale accettabile.

E’ chiaro che A Zhen non debba essere presa come modello per le future generazioni di giovani, ma proprio il fatto che il riscontro da lei ottenuto online è stato maggiormente negativo o ha portato alcuni suoi concittadini a volerle dare dei consigli per vivere meglio, significa che nella società cinese c’è già una chiarezza su quale possa essere un comportamento morale o no. Il fatto che lei esponga le sue esperinze, che abbia deciso di esporre le sue foto non è punibile e non dovrebbe penalizzarla, anche perché la giovane non istiga nessuno a fare le sue scelte, anzi quando dice che la sua condizione di amante la espone a miserie, fa capire chiaramente che il suo oltre a “diario” comune aperto al pubblico è una necessità di sfogo. La giovane cinese richiama altri casi simili avvenuti in varie città della Cina, dove ragazze hanno voluto raccontare e spiegare la loro emancipazione sessuale e fare del proprio privato un pubblico. Ormai per molti internet è sinonimo anche di diario segreto.