Studenti e Sesso in Cina

0
240

10 gennaio 2007 - Il risultato della ricerca ha dimostrato che, sorprendentemente, numerosi studenti hanno abitudini sessuali molto aperte.

Circa il 6,2% degli studenti delle scuole superiori di Pechino hanno dichiarato di aver fatto sesso. Il range di età di teenagers che ha intervistato il Beijing Morning Post per la sua ricerca era sotto i sedici anni, mentre nel 2005 una ricerca condotta nel mondo da Durex, il produttore di condoms, riportava che l'età media globale è 17 anni e mezzo.

Il distretto governativo di Xuanwu ha condotto una ricerca su 2300 ragazzi, degli ultimi anni delle scuole superiori, da febbraio 2006 per comprendere il loro rapporto con la sessualità ed ha saputo e scoperto così che il 6,2% degli studenti ha avuto già dei rapporti sessuali, mentre il 40% non ha usato metodi contracettivi la prima volta che ha fatto sesso.

Vi è un numero crescente anche di quelle che abortiscono, per lo più teenagers. Di 1,5 milioni di aborti che vi sono in Cina ogni anno, circa ¼ sono adolescenti alla prima esperienza sessuale. (questo al nostro team è risultato ancora più evidente quando abbiamo saputo che un altro team di giovani creativi cinesi, concorrendo alla gara per la realizzazione della pubblicità del PSI aveva proposto la sensibilizzazione per i giovani presentando 30 secondi di immagini di feti morti ...).

Zhang Meimei, insegnante di educazione alla Capital Normal University, sostiene che le nuove generazioni sono più aperte di mente sul sesso, questo è il risultato di un veloce cambiamento della società.

Li Yuan, a capo del dipartimento per la salute delle ragazze del Xuanfu Women's Health Hospital, attribuisce questo scelta al fatto che vi sono molte ragazze che hanno mancanza di un'educazione sessuale o ne hanno una insufficiente sia a scuola che a casa.

Zong Chunshan, direttore del Beijing Sexual Education Association, riferisce che molte volte non vi è un vero metodo o sistema che istruisce e a volte molti temi scottanti o sensibili sono skippati. La reale difficoltà del'educazione sessuale consiste nell'incompresione e nell'imbarazzo degli educatori, sia genitori che insegnanti, quando espongono le realtà o parlano di sesso con i teenagers hanno notevoli lacune o poca attenzione alle loro reali necessità d'apprendimento.

Zong crede che sia necessario insegnare dall'asilo l'educazione sessuale, in modo tale che per l'epoca delle medie sia più semplice sensibilizzarli.

Il metodo migliore per offrire un'educazione sessuale di successo per i giovani è quello di sottoporre genitori ed educatori ad un training dove possono imparare e comprendere i metodi di introduzione all'argomento e le necessità dei giovani. L'educazione sessuale secondo gli educatori cinesi deve comprendere l'aspetto fisiologico, psicologico etico e legale, per questo è necessario che chi la espone ai giovani sia adeguatamente istruito e preparato in merito, per poter insegnare anche le regole di igiene basilari.

La situazione di poca e mala informazione sessuale nei giovani cinesi ha attirato l'attenzione degli educatori al punto tale che anche le autorità nella capitale sono allarmante.

Il 30% degli studenti ha dichiarato le le coppie possono decidere di avere un rapporto sessuale quando sono pronte e più della metà degli studenti intervistati non sono contrari al sesso occasionale, ma il 40% riferisce di non essere interessato a provare un'esperienza simile.

Molti dei giovani dicono che una relazione con rapporti sessuali non finalizzata ad altro non è un problema: "Finché mi ama è O.K."

Quelli che hanno avuto esperienze serie in amore, preferiscono aspettare e posticipare i rapporti sessuali dopo le superiori.

Il 30% crede che fare sesso da adolescenti sia normale, il 55% crede che la differenza nel fare sesso da teenager è quanto sia intenso e sincero il rapporto tra i due.

Solo il 15% delle ragazze testate, circa 1299, ha risposto che non crede nei rapporti sessuali prematrimoniali, e solo 6 ragazze hanno risposto e ribadito che se i loro ragazzi volessero fare sesso prima del matrimonio si opporrebbero con fermezza.

Le autorità dell'educazione di Pechino stanno pianificando la pubblicazione di un libro di testo per gli studenti delle scuole superiori, in modo tale da aiutarli a comprendere meglio l'educazione sessuale per un sesso sicuro.

Il Beijing Sex Health Education Research Center sta pianificando l'avvio di un “censimento” per la salute sessuale che parte dalla scuola primaria e che continua anche nelle scuole medie della città. Zhang Meimei, che è anche vice presidente del centro, riferisce che dopo di ciò vuole creare una linea di primo aiuto per l'educazione sessuale in queste scuole, infatti dalle medie si inizierà a spiegare ai giovani come usare i preservativi.

Fonti: Chinadaily, Dong Zhixin, Nie Peng - Chinaview, Gao Ying - CRIEnglish - Shanghai Daily, Winny Wang