Cina e matrimonio alternativo

0
74

Si è tenuto oggi a Tianya-Haijiao, nel sud della città di Sanya, l' 11° Tianya-Haijiao International Wedding Festival, 88 uomini hanno partecipato alla “maratona dell'amore” portandosi sullle spalle le spose per l'inaugurazione della cerimonia.

Il rituale infatti viene considerato un simbolo di amore eteno.

 

Sempre oggi a Shenzhen, nella provincia del Guangdong nel sud della Cina 139 coppie di sposi si sono unite in matrimonio contemporaneamente organizzando un matrimonio a tema "Dragon-Phenix Grand Ceremony" in un parco dallo stesso nome.

I matrimoni collettivi non sono una novità per la Cina, la novità cercare di organizzarne sempre di diversi, creativi ed unici, qualcosa che oltre al fatto di essere in due e decidere di unirsi possa essere un rito totalmente differente da altri già fatti. Le agenzie che organizzano matrimoni alternativi sono in crescita come pure le richieste ed il numero di matrimoni.

Pochi giorni fa, esattamente l'ultimo dell'anno un gruppo di coppie a Jinan, nella provincia dello Shandong, ha deciso di mandare online i propri matrimoni per condividere con amici e parenti lontani il giorno delle nozze. Nella stessa data l'agenzia di stampa ufficiale cinese ha riferito che da un mese e più sono iniziate anche le prenotazioni per l'organizzazione di un Olympic wedding. Xinhua riferisce che i giovani della capitale della Cina stanno impazzendo per cercare di non perdere una tale occasione.

Le prenotazioni sono appunto per l'organizzazione di un matrimonio in coincidenza con l'apertura dei giochi olimpici di Pechino 2008, a meno di due anni, sono arrivate non poche richieste per l'Olympic wedding.

Un giovane che è molto indaffarato per i preparativi matrimoniali del 2008 riferisce che l'anno delle olimpiadi oltre ad esser un anno importante per la Cina può essere l'anno migliore, sia per fortuna che felicità, per questo è necessario prendersi d'anticipo in modo tale che l'agenzia matrimoniale possa prenotare il ristorante. Molte wedding companies di Pechino riferiscono che le prenotazioni degli sposalizi si aggirano in data 6 e 8 agosto, oppure 10 agosto 2008. Questi sono i giorni preferiti dalle giovani coppie, primeggia tra tutte l'8 agosto, in quanto numero portafortuna per eccellenza in Cina. (Ottavo giorno, dell'ottavo mese, dell'ottavo anno nel nuovo millenio ... più 8 di così ... ) Zhang Xiaokang, di una wedding company di Beijing, riferisce che ha ricevuto, all'apertura del servizio, due prenotazioni per la cerimonia nuziale in data 8 agosto 2008 e successivamente altre più di dieci coppie ogni settimana si recano a chiedere e fissare questa data. Oltre al business che gira attorno alle agenzie matrimoniali vi è quello dei restoranti che organizzeranno i banchetti per le coppie di futuri sposi del 2008. Vi sono brand di ristoranti molto noti e famosi che hanno già ricevuto ordinazioni specifiche per la realizzazione dei buffet particolari. Il manager di una rosticceria di anatre ha rivelato che più di venti coppie di futuri sposi hanno ordinato tavolate per festeggiare nel suo locale durante i giochi olimpici. (Ma se tutti saranno impegnati in feste chi seguirà le Olimpiadi ? Solo gli stranieri ? Ma non c'è problema, ci sono così tanti abitanti in Cina che di sicuro le Olimpiadi saranno un successone, solo ora riflettevo veramente che la Cina che è legata al numero 8 si è aggiuditata i giochi del 2008 ... sarà un caso o è veramente il suo numero fortunato per eccellenza, senza pensare a tradizioni o credenze ??? ...)

Hanno anche preparato il menù olimpico con nomi correlati per i piatti, come ad esempio "Olympic Bird's Nest" e "Unit with One Heart for Olympics".

Sempre tra i casi di matrimoni alternativivi vi è stato il prenatalizio caso delle 50 coppie che hanno partecipato ad una cerimonia d'unione al New World Plaza di Beijing, ma il rituale d'unione per essere speciale ed unico non è solo realizzato con altre coppie, infatti vi sono anche i matrimoni dove si punta sulla tradizione o sulla fantasia e queste componenti rendono per i coniugi unica la propria unione.

Un tradizionale matrimonio Dai a Kunming, capitale della regione dello Yunnan, è finito con la suggellazione dell'unione della coppia in cima ad un elefante di tre metri. ll 20 dicembre i due giovani, lo sposo Li Jun di origine Han, la moglie Chen Juan della minoranza dei Naxi, si sono sposati in città riprendendo le tradizioni di un'altra minoranza etnica della zona e per questo motivo durante la cerimonia avevano offerto agli invitati gli abiti tradizionali Dai per aiutare la provincia dello Xishuangbanna, abitata principalmente da questo gruppo etnico.

Inoltre avevano festeggiato l'unione recandosi con le famiglie al giardino Dai e successivamente ricevendo gli auguri di tutti i presenti sopra un elefante per il ritratto e le foto ufficiali di nozze.

Sposare se stessi

Ad ogni modo se c'è chi ama e si diverte ai matrimoni di gruppo e collettivi, perché diventano un evento più festa, più party, più gruppo e sicuramente passano alla storia del luogo che li ospita, accadono in Cina anche “piccole” stranezze ... ebbene proprio oggi vi è stata la notizia del primo uomo che ha deciso di sposare se stesso. Vi ricorda il caso di innamoramento di Narciso verso se stesso ? Guardate la foto e giudicate voi ... CriEnglish inizia il pezzo citando: Mai sentito qualcuno che sposa se stesso ? Beh, c'è qualcuno che l'ha fatto.

Liu, questo è il cognome del 39enne cinese del Guangzhou, che ha deciso per i festeggiamenti del nuovo anno di unirsi a nozze a se stesso rappresentato da una sua gigantografia di cartone dove indossava un qipao rosso nuziale. Xinkuaibao, il giornale locale, ha fatto sapere che alla cerimonia hanno partecipato centinaia di persone, molti amici di Liu e passanti curiosi. Liu dice che essendo anche la propria “nuova moglie” può sciogliersi senza problemi con i suoi ospiti. Un ragazzo che lavorava in qualità di tutto fare ha riferito che è stato davvero un grande matrimonio (Come ??? Allora voglio più particolari ... cosa è accaduto da lasciare così tanto il segno ??? )

Il proprietario del luogo che ha ospitato il matrimonio di Liu, un suo amico, ha confermato che non è gay, ma che il matrimonio e la necessità di unione derivano dal suo senso di forte necessità di self-confidence. Liu, editor di una rivista, aggiunge che l'idea è fermentata a lungo nella sua mente e per questo ha voluto mostrare la mancanza e il suo senso di vuoto per le cose reali. Uno psicologo del luogo crede che Liu soffra di disordini mentali. Ma essendo un editor, non potrebbe essere una forma di pubblicità prendendo proprio il lato voyeuristico della gente ??? Ultimamente in Cina sono aumetate le nuove idee creative di chi vuole diventare un personaggio ... voi cosa pensate, lo ha fatto pure Liu ???