Mercato dei fiori homemade in Cina

0
179

30 dicembre 2006 – Si è aperto ieri a Shanghai il mercato dei fiori che costantemente un evento di focalizzazione ed interesse per la città di Shanghai.

Quest’anno infatti molti fiori di produzione cinese hanno vinto premi e raccolto i favori degli esperti più che le particolarità di fiori importate. Infatti il mercato homemade dei fiori, ha raggiunto una fetta del 80% per qualità e prezzi molto bassi e competitivi rispetto agli importatori.
Primeggiano in ordine di importanza qualitativa e quantitativa Yunnan, Shandong, Taiwan e Hongkong.

Lanling Flower Market è il più grande mercato di fiori di Shanghai, in prossimità dei festeggiamenti del nuovo anno cinese (Spring Festival), testimone di trambusto e confusione giornaliera e maggiore distributore per la fornitura di un minimo di 500 varietà differenti di fiori per le feste del capodanno cinese con 300000 pezzi al giorno.
La concorrenzialità sul mercato porta i venditori a confermare che i prezzi resteranno stabili, ma sarà inevitabile che cresceranno per le festività di San Valentino ed in prossimità dello Spring Festival.

Ieri si è tenuto anche un gal in occasione di quaranta specialità etniche di fiori provenienti dalla Cina ed altri paesi, dove tutte le fanciulle, provenienti dalle varie realtà, sono state vestite con costumi tradizionali per esibirsi a Nanning, nel Guangxi a sud della Cina. La regione infatti ha iniziato un programma per ricercare diversi fiori etnici in Cina o in altri paesi.