Finto annuncio rovina attività di un ristorante

0
18

Un ristorante, nel nord della Cina, a Liaoning, ha ricevuto una multa di 50000 RMB (circa 5000 Euro) ieri per aver promosso il proprio locale con un finto annuncio promozionale. Xinhua ha riferito che il ristorante aveva realizzato un depliant dove invitava ad assaggiare piatti giapponesi serviti seguendo la pratica “controversa”, poiché ormai vietata da anni in Cina, del Naked Sushi ovvero Nyotaimori. La grafica inoltre presentava un’immagine di una ragazza nuda sdraiata con del cibo adagiato sulla sua pancia. Era riportato che la cena per sei persone, al costo di 4600 RMB (circa 460 Euro), comprendeva birra e vino gratuito. Il proprietario del ristorante ha riferisto che non hanno progettato questo tipo di servizio, ma avevano pianificato strategicamente il flyer pubblicitario come un richiamo efficace per attirare la clientale. Il ristorante è stato obbligato a sospendere la campagna promozionale e successivamente l’attività poiché l’ufficio d’igiene locale ha rilevato mancanza d’igiene e rispetto delle norme sanitarie.