Le donne cinesi cambiano ? Gli uomini accettano e si adattano

0
86

Da una ricerca operata nel settore della moda a Beijing, Shanghai, Guangzhou, Wuhan, Chengdu, Shenyang e Xi’an, molti uomini sentono la necessità di curare il proprio corpo facendo uso di trattamenti cosmetici. Chinanews riferisce che in queste città il 33% degli intervistati ha confemato di usarli quotidianamente e frequentemente; vi sono famiglie dove, nonostante il totale dei salari al mese sia attorno ai 5000 RMB al mese (circa 500 Euro) non mancano nelle loro case cosmetici per uomini.

Le statistiche hanno dimostrato che un uomo cinese che si cura, spende 80 RMB (circa 8 Euro) al mese in prodotti di bellezza e dedica un arco di tempo crescente davanti allo specchio.

Le donne cinesi, che non sono estranee all'argomento, spendono circa dai 107 RMB (circa 10,7 Euro) in cosmetici aumentando così la media. Se le entrate aumentano, aumenta anche l'investimento nelle creme di bellezza: una single in carriera che percepisce uno stipendio di 4000 RMB al mese, spende circa 300 RMB in cosmetici.

La cura dell'aspetto in Cina è crescente e le soluzioni per mantenersi in forma e piacenti sono numerosissime.

Ad Hangzhou, molti uomini sentono la necessità di sottoporsi ai vapori per curare l'aspetto del proprio volto, se una volta era una cosa considerata irrilevante ed unicamente destinata ad un target femminile, ora per un numero crescente di uomini, è diventato un trattamento necessario di benessere.

I dati delle statiche riportano che vi è un 77.2% di donne che crede che gli uomini che si sottopongono frequentemente a questo trattamento si sentono successivamente in una condizione di apprezzare maggiormente la “vita” rispetto a quelli che non lo fanno; oltre a dare loro sicurezza, li rende più attraenti agli occhi delle donne. Allo stesso tempo molti uomini hanno la stessa impressione.

Alcuni managers di spa del Hangzhou vedono questo trend come una grande opportunità per fare soldi e guadagnare sulle esigenze dei nuovi giovani e delle nuove mode. Hanno perciò deciso di adibire nuove aree per i clienti di sesso maschile, e nuovi servizi dedicati unicamente a loro.

Un proprietario di uno di questi centri di benessere esclusivi ha dichiarato che svariati clienti si registrano annualmente o mensilmente; molti dopo diventano colletti bianchi (hanno dai 25 ai 50 anni) ed il loro lavoro impone stile e aspetto fisico appariscente.

Li, un manager di 35 anni, ha riferito che un uomo deve essere di rilevante ed interessante aspetto.

L'intervistato ha iniziato a frequentare le spa solo da un anno e ha successivamente deciso di rendere l'appuntamento regolare confermando che si sente pienamente rilassato e si sente self confident quando deve rapportarsi con i clienti.

Questo non è l'unico passo che mette alla prova gli uomini cinesi, dopo un rapporto di dialoghi mai ascoltati e decisioni in diverse direzioni le donne hanno cercato di conquistare non solo diritti, ma dopo averli raggiunti si sono trovate a dover decidere come mantenerli, delle volte rinunciando ad avere una famiglia o a lasciar trapelare che dietro una barriera, che hanno dovuto erigere per proteggersi, vi è un individuo, una persona che spera, ma non vuole essere delusa. Per questo per comunicare i propri sentimenti in Cina è cresciuto il numero di ragazzi che si dichiara in maniera creativa.

Corteggiare la ragazza, per alcuni giovani è ancora difficile, per timidezza o per retro idee culturali che portano a percepire con difficoltà l'emancipazione ormai giunta.

Personalmente ho sentito raccontare da molti stranieri di ragazze cinesi belle e stupide. Vero, ve ne sono in tutti i paesi del mondo, ne ho anche conosciute, ma aumentano le belle intelligenti e desiderose di rapportarsi con un compagno sensibile ed intelligente. Fortunatemente le richieste, di un numero crescente di donne cinesi, vengono soddisfatte, infatti in Cina oggi sono aumentati i ragazzi che si dichiarano alle propri amate e sono disposti a mettersi in discussione.

Lo scorso 13 dicembre a Pechino una grande scritta di luci, su un hotel, proponeva un invito a nozze. “Please Marry Me!” chiaramente la scritta non era un messaggio pubblicitario dell'albergo ma era una reale proposta di matrimonio di Mr. Zhou per la sua dolce metà Miss Yang. L'innamorato ha spiegato di aver affittato una stanza dirimpetto all'ufficio della sua ragazza, di aver postato un'insegna fuori dalla finestra e poi averle mandato un messaggio via cellulare, dove la invitava a guardare e leggere.

La scritta apparendo anche come un'immagine di fiori e cuori ha attirato enormemente l'attenzione dei passanti della zona. Quando la ragazza dall'ufficio ha visto l'insegna non poteva immaginare che lui la stava aspettando fuori dallo stabile del lavoro con in mano un mazzo di 99 rose. Zhou ha detto di essere così elettrizzato che se la ragazza accetterà la sua proposta per lui sarà il boss della famiglia, ma quando ha cercato di spiegare che la stava aspettando sotto all'edificio Yang è rimasta perplessa ed ancora più confusa. Infatti quando lo ha visto la prima reazione è stata chiedergli cosa stesse facendo lì, si è sentita in imbarazzo ed intimidita ed ha anche cercato di coprirsi il volto con le mani.

Chinadaily racconta degli uomini di Nanning e di come per migliorare nel lavoro e nelle relazioni con la propria compagna abbiano intrapreso un percorso gastronomico culinario.

Molti di loro hanno dichiarato che un vero uomo deve essere in grado di cucinare. Alcuni studi avevano dimostrato che gli uomini sono impazienti di natura e che esercitare qualcosa come cucinare poteva essere un modo per arginare questo problema. Wu un venditore di componenti elettrici alle prime armi ha detto di aver imparato a cucinare in diversi modi e di aver appreso le varie forme di cottura dei cibi. Spiegava che per esempio bisogna essere attenti nel pulire e disinfettare le verdure, per evitare avvelenamento da cibo. Durante la cottura controlla il fuoco, per evitare che il cibo venga bruciato, ed è dall'attenzione per il cibo che ha imparato la pazienza nella vita.

Lan, che lavora nell'amministrazione pubblica, ha riferito di amare cucinare, vantandosi di come la moglie sia impressionata quando, nonostante un'intera giornata lavorativa, si reca in cucina per preparare la cena. Lo comprende di più e ha più fiducia in lui da quando cucina per lei.

Pan, che lavora per la televisione regionale del Guangxi, ha frequentato con sette amici una scuola di cucina di Nanning per imparare a cucinare come uno chef professionista. Il corso è stato per lui importante per perfezionare la cura e l'attenzione nella preparazione dei piatti.

Alcuni degli uomini di Nanning che raggiungono il successo nella propria carriera, hanno imparato la pazienza nell'arte culinaria cinese.

Forse però sono gli uomini di Shanghai a rendere sempre più perplessi i media cinesi e la Xinhua. Se gli uomini dello Yunnan sono sempre stati considerati differenti e particolari dagli altri uomini cinesi, perché si prendono cura delle donne che amano e dei propri numerosi figli (è facile vedere alcuni con una fasciatura, tipo imbracatura-marsupio concepita per portare i neonati in spalla) allora gli uomini di Shanghai stanno iniziando ad apprendere dai compatrioti di un altro territorio l'importanza della cura di chi si ama.

La tradizione, o meglio un detto - proverbio, ha sempre riportato che una donna deve essere disposta e adatta a lavorare come pure ad occuparsi della famiglia.

Nel passato è sempre stato applicato per le donne, ma ora sembra essere un percorso che molti uomini di Shanghai vogliono percorrere.

Un'indagine effettuata sugli uomini che vivono a Pechino, Shanghai e Canton ha rivelato che il 70% degli uomini che lavorano a Shanghai preferisce rimanere a casa e divenire un marito casalingo di professione. Ovviamente i lavori di casa significano cucinare, e altro, ma questo per molti cinesi di Shanghai è diventato qualcosa di affascinante ed uno stile di vita: "professional house husband."

Le donne cinesi di Shanghai sono note per il loro intuito e per la ricerca della perfezione in tutto. E questo lo dimostrano anche nella ricerca e scelta di un compagno che sia la loro metà migliore. Essendo però divenuta la Cina una società in estrema e continua crescita anche i simboli che potevano apparire come punti d'arrivo (macchine, matrimonio, gioielli) non hanno più la stessa valenza, il punto di ricerca è altrove. Per questo le donne di Shanghai preferiscono sposarsi con un uomo che sappia cucinare e sappia fare altre cose legate alla cura della casa.

E' crescente il numero delle ragazze nate negli anni 80 che si sposa spiegando che sposarsi felicemente deve essere un qualcosa di semplice. Essendo frutto di una generazione di figli unici, trovare qualcuno che abbia voglia di condividere gli impegni della casa è una soluzione migliore, a differenza delle donne degli anni 70 che rimangono in attesa dell'anello e di una vita perfetta con mister perfetto e ricco.

Molti ragazzi avendo imparato le necessità di chi amano, hanno deciso per questo di occuparsi della famiglia e mettere in secondo piano la propria carriera. Altri hanno addirittura lasciato tutto cercando di rivalutare i vecchi principi cinesi della famiglia, fiduciosi dei valori e forti nel senso di resposabilità.

A Shanghai, sempre più bambini trascorrono più tempo con i padri ed hanno la sensazione che le madri siano sempre troppo impegnate per il lavoro. Chinanews infatti si chiede se stia diventando una tradizione di Shanghai che gli uomini siano dei mariti casalinghi.

Questo sentire la famiglia dove la madre è impegnata nel lavoro ed il padre deve dare le basi di crescita dei figli è ripreso anche da molte telenovelas o soap cinesi. A volte all'estremo si raccontano casi, forse realmente accaduti, di padri che lottano per dare modo ai figli di conoscere madri, desiderose di stare con i propri pargoli, ma impossibilitate o pilotate dal troppo lavoro.