Taipei e il problema missilistico

0
20

Taipei – 26 settembre 2004 – Il governo di Taiwan ha stipulato un contratto miliardario per l’acquisto di testate anti-missilistiche Patriot Pac – III dal governo americano. La decisione deve però ancora passare per il parlamento dell’isola “ribelle”. Migliaia di manifestanti hanno marciato per le vie della capitale Taipei per protestare contro questa decisione da 18 miliardi di dollari. Il governo si difende affermando che sono investimenti necessari per aumentare le capacità difensive come risposta agli oltre 600 missili cinesi puntati sull’isola. Ma i manifestanti, che includono anche politici dell’opposizione nazionalista e generali in pensione, dicono che questo ingente acquisto non farà altro che acuire la già tesa situazione.