GAY VERSO LA LIBERTA'

0
44

Singapore - 10 Agosto - La notte del 7 agosto è stata una delle più vitali di tutta l’Asia: Singapore volge verso l’apertura e la liberalizzazione. L’occasione è la quarta edizione di celebrazioni del Festival di Gay e Lesbiche, dove artisti professionisti e non, esibizionisti e gente comune hanno animato un corteo di 6000 persone in festa. Stuart Koe, gestore di Fridae.com, il più importante sito omosex di Singapore, ha dichiarato che la metà dei partecipanti all’evento proviene da ogni loco del globo e nel corso degli anni il numero degli ospiti stranieri è continuamente aumentato. In occasione dei tre giorni di celebrazioni, Nation.04 ha organizzato una festa, a sfondo politico, "Fate l'amore, non la guerra". In un Paese dove l’omosessualità maschile può essere punita con oltre 2 anni di carcere e dove solo dal gennaio di quest’anno si è deciso di non considerare reato il sesso orale, unicamente quello tra uomo e donna, e dove si è preso in considerazione di riesaminare in futuro la legislatura che regolamenta il sesso, eventi simili sono grandi conquiste verso la libertà.