Chen Shui-bian riconfermato, ma il referendum non passa

0
50

Taipei - 20 marzo - Le elezioni, turbate dall'attentato dell'altro giorno ai danni di Chen Shuibian e della sua vice Annette Lu, raggiunti da due colpi di pistola, si sono svolte normalmente ed hanno premiato il candidato indipendentista. Ma il referendum, fortemente voluto dal Partito Democratico, e contestato con uguale forza da Cina e Partito Nazionalista, non è passato. Ai due quesiti proposti (rafforzamento dell'apparato militare e apertura di negoziati con la Cina) non hanno risposto neppure il 50% degli elettori. Intanto le indagini procedono riguardo all'attentatore: si tratterebbe di un uomo di mezza età che indossava un casco e una maglietta pro Chen. Le autorità taiwanesi escludono un coinvolgimento della Cina ed attribuiscono il gesto ad uno squilibrato.