Intervista a Li Shaohong

0
119

lishaohongAl Far East Film Festival Li Shaohong ci ha presentato Baober in Love

 

Udine - FAR EAST FILM - 29 Aprile 2004

Il suo film racconta la storia di un’infanzia spezzata, perché ha voluto scegliere questo tema e da dove nasce questa storia?
E’ semplicemente la storia di una ragazza che vive in un periodo di grandi cambiamenti. Negli ultimi venti anni la Cina ha, infatti, subito grandi trasformazioni, l’industria tradizionale cinese ha avuto un crollo, molte delle grandi infrastrutture statali si sono via via sgretolate, anche le piccole case sono state soppiantate da edifici sempre più alti. Tutti questi cambiamenti sono legati alla vita e alla crescita di una ragazza. Suo padre, operaio, deve fare i conti con la chiusura della fabbrica in cui lavora, vive con i genitori in una piccola stanza, lei è testimone di tutti questi cambiamenti. Tutto questo influenza il suo carattere e la sua crescita, soprattutto quando incontra il suo primo amore.
Tutte queste trasformazioni avvenute in Cina, in realtà, hanno influenzato tutti noi, io ho semplicemente trasportato queste sensazioni, raccontando la storia di una ragazza.

In questi ultimi anni, come è cambiata la sua tecnica?
Ho lavorato per vent’anni nel campo cinematografico. Baober in Love è il mio sesto film. Dal ’98 ho girato tre fiction per la televisione che sono state molto apprezzate. Da due anni ho ripreso a girare film e mi sono resa conto, o almeno spero, di aver subito dei cambiamenti.

Cosa ne pensa della sesta generazione di registi cinesi?
Loro sono molto diversi dalla mia generazione. Sono più attenti ad esprimere il loro pensiero personale ma il risultato, a mio parere, non dimostra ancora sufficiente coraggio. Spero davvero che riescano ad esprimere in modo più completo le sensazioni che vogliono mettere sullo schermo, anche a livello artistico.

Ha trovato difficoltà, in quanto donna, nel corso della sua carriera?
In realtà che tu sia uomo o donna, questo lavoro è di per sé molto difficile. Forse le donne hanno un modo di esprimersi più caratterizzante, particolare rispetto agli uomini.

Ha in programma di girare un altro film?
Pochi giorni fa sono finite le riprese di un nuovo lavoro, con Zhou Xun: sarà una storia d’amore.

Intervista: Dominique Musorrafiti, Matteo Damiani
Traduzione: Loredana Favero