Il governo cinese invita gli Usa a mantenere la parola data

0
29

Pechino – 21 gennaio – Il governo di Pechino, tramite il suo ministro degli esteri Kong Quan, ha ancora una volta invitato G.W. Bush a mantenere la parola data sull’atteggiamento americano che deve rimanere favorevole alla politica di una sola Cina. Il problema si pone in quanto in questi giorni Taiwan appare come una minaccia alla stabilità cinese, per via del referendum sull’indipendenza, visto dalla Cina come una vera e propria provocazione. Il presidente degli Stati Uniti in passato si definì oppositore di un cambiamento unilaterale dello status quo di Taipei e dell’indipendenza di Taiwan.