Giornata mondiale per la prevenzione suicidi

0
34

Pechino – 10 Settembre – L’IASP (Associazione internazionale per la prevenzione del suicidio), assieme all’OMS (Organizzazione mondiale della Sanità) ha indetto oggi in tutto il mondo la prima giornata della prevenzione del suicidio. Una ricerca accurata ha dato modo di scoprire che i numeri delle persone che si suicidano sono maggiori in Asia. Le cause principali hanno a che fare con insuccessi lavorativi o scolastici, piantagioni danneggiate da agenti atmosferici e abusi sessuali. Sempre più comune, il suicidio costituisce l’85% delle morti violente nel 2000, contro il 50% a livello globale. In Cina, il paese più colpito a cui seguono India e Sri Lanka, vede 250.000 persone che riescono a portare a termine il gesto, mentre 2 milioni tentano di mettere fine alla loro vita. Più della metà sono donne ed 1/3 sono ragazzine. In India la causa maggiore, per le donne, è la violenza domestica e gli abusi sessuali, mentre in Giappone la crisi economica è stata causa del 25% di suicidi per entrambi i sessi. Sconvolgente è cifra è data dallo Sri Lanka, dove vi sono 55 casi ogni 100.000 abitanti.