Tuono in miniera

0
89

Pechino - 14 maggio - 64 morti e 21 dispersi dopo un'esplosione di gas grisou, verificatasi a 590 m sotto terra, nella miniera di carbone “Luling”, di proprietà dello Stato, a Huabei nel nord della provincia di Anhui della Cina. Circa 113 operai stavano lavorando nel pozzo quando un forte rumore di tuono ha riempito di fumo nero il pozzo della miniera. 28 minatori sono stati salvati, di questi 10 ora sono in ospedale. Nulla ancora si sa sui 22 dispersi. L'industria mineraria cinese è una delle più grandi al mondo ma anche quella con il maggior numero di incidenti mortali; infatti sono più di 14000 persone morte o rimaste ferite lo scorso anno a causa di esplosioni nelle miniere industriali.