In quarantena 9.650 pechinesi

0
33

Pechino – 1 maggio – In Cina la polmonite atipica continua a colpire con particolare violenza. Wang Qishan, sindaco della capitale cinese, annuncia che la situazione è grave ed il governo è alle prese con serie misure per combattere la diffusione dell’epidemia. Nella città il diffondersi del virus è sempre più preoccupante, per questo si stanno adottando misure efficaci per mettere in quarantena le persone sospettate di essere state contagiate dalla sars. Pechino ha messo in isolamento altri due palazzi per cercare di contenere il virus, portando così a 9.650 il numero delle persone in quarantena. Il numero dei casi confermati e quelli sospetti è in costan te crescita.