Un’ assurda tragedia

0
21

21 ottobre – Colto da un raptus, Zhang Rong un contadino di Nanzhuang, nella regione del Guizhou, ha decapitato un bambino di nove anni, in seguito e` uscito dal villaggio ridendo e distruggendo l`arma del delitto.
Incontrando nel suo percorso altri bambini, li ha inseguiti fino alle loro abitazioni e li ha ucciso. In seguito si e` rifugiato e nascosto nei boschi attorno al villaggio. I bambini uccisi sono sette tutti fra i tre e i nove anni. La cosa sorprendente e` che questa notizia e` stata diffusa solo ora dalle autorita` cinesi, infatti tutto cio` e` accaduto venti giorni fa, quello stesso giorno l`uomo ha ferito anche sei persone che erano intente a celebrare la festa nazionale cinese che cade il primo ottobre, forse il fatto e` stato nascosto per non intralciare la festivita`. Dopo aver inviato pattuglie di poliziotti e cani nei boschi alla sua ricerca, il contadino e` stato fucilato immediatamente, celando con se` l`oscuro motivo della sua folle strage.