Il boom del commercio con l’estero

0
42

27 Agosto 2002  – “Lo status del commercio con l’estero è superiore alle nostre previsioni” ha detto Shi Guangsheng, ministro del Commercio Estero e della Cooperazione Economica. ” Tra Gennaio e Maggio l’economia cinese è aumentata del 7%, le importazioni sono salite al 13,2% e l’effettiva utilizzazione del capitale estero è arrivata al 12,4%”. L’entrata nel WTO ha dato nuova linfa vitale all’economia cinese. Tra Gennaio e Luglio le importazioni e le esportazioni, secondo dati forniti dal governo cinese, hanno prodotto un giro di affari di circa 32,68 miliardi di dollari, crescendo dall’anno passato di circa il 15%. Le esportazioni hanno raggiunto i 17,12 miliardi (+16,2%), e le importazioni 15,56 miliardi (+13,2), in particolare dovrebbero beneficiare dei nuovi dazi doganali prodotti come le automobili e i fertilizzanti chimici. Il governo cinese ha poi deciso di stanziare più soldi per i miglioramenti alle tecnologie agricole e allo sviluppo di attività contadine. Ad ogni modo il governo è stato sollecitato da alcuni esperti a migliorare le comunicazioni fra i vari dipartimenti, al fine di migliorare l’efficienza produttiva.